Ibrahimovic Milan, Gotze Juventus, Banega Inter, una storia che si ripete

Ibrahimovic Milan, Gotze Juventus, Banega Inter, una storia che si ripete

Calciomercato nuovo rumors vecchi, i nomi affiancati ai grandi club sono sempre gli stessi

da in Calcio, Calciomercato, Inter, Juventus, Milan, Sport, Zlatan Ibrahimovic
Ultimo aggiornamento:
    Ibrahimovic Milan, Gotze Juventus, Banega Inter, una storia che si ripete

    Ogni anno, ogni calciomercato, da qualche stagione, la storia si ripete: il Milan e Zlatan Ibrahimovic si vogliono, come due fidanzati, ma nessuno ha il coraggio di fare il primo passo, entrambi aspettano la prima mossa dall’altra parte ma non arriva. Anche la Juventus, prova, ormai da qualche tempo, a mettere le mani su Gotze e forse, quest’anno, potrebbe essere l’anno giusto. In casa Inter, invece, la telenovela si chiama Ever Banega. Il campionato è quasi finito e le trattative iniziano ad essere l’unico obiettivo/lavoro delle società di calcio.

    Telenovela svedese

    L’amore tra il Milan e Zlatan Ibrahimovic non è mai stato nascosto. Il giocatore che attualmente milita nel Paris Saint Germain ha sempre affermato che se fosse dipeso per lui non avrebbe mai lasciato Milano, sponda Milan. Un amore rovinato, un tradimento, quasi, quello che la dirigenza rossonera ha bistrattato il centravanti della Svezia – agli Europei nello stesso girone dell’Italia. Amato dai tifosi, rispettato da compagni ed avversari ma ceduto dalla dirigenza del Milan che non si trovava in buone acque. Da quel giorno, il giorno dell’addio di Ibra al Milan, ogni calciomercato si è trasformato in una telenovela tra rumors ed indiscrezioni che affermavano un ritorno di Zlatan Ibrahimovic al Milan. Quest’anno, dopo quattro titoli in Francia con il PSG, ha voglia di cambiare e, come ha detto lui stesso, “nel calcio non bisogna mai dire mai. Amo il Milan, è una delle società migliori del mondo”. Porte aperte di Ibra al Milan, il primo passo è stato fatto, arriverà il fidanzamento?

    Affidabilità tedesca

    La Juventus ha vinto il suo quinto campionato consecutivo, il 32° della sua storia (qualcuno dice 34 ma non è la sede per parlarne, nda) e come ha annunciato in conferenza stampa il presidente Agnelli, l’obiettivo è il sesto ma soprattutto il sogno di vincere la Champions League. Massimiliano Allegri vuole un trequartista. L’obiettivo tedesco esiste da tempo e il nome è Mario Gotze. Il centrocampista del Bayern si è trasformato da eroe di Germania per il gol vittoria nel Mondiale del 2014 a panchina di lusso della squadra di Pep Guardiola. Le motivazioni? Non rientra, sembrerebbe, nei piani tattici del mister spagnolo. La Juventus vorrebbe portarlo a Torino ma, a parte il costo del cartellino, con l’addio di Guardiola, destinazione Manchester City e l’arrivo di Carlo Ancelotti sulla panchina della prima squadra tedesca potrebbe non essere più fuori dagli undici titolari. Il trequartista classe 1992 ha un grande talento, grandi doti tecniche e la Juventus farebbe un grosso salto di qualità se riuscisse a portarlo nella rosa bianconera ma le voci di corridoio non sembrano positive.

    Il calciomercato è tornato e anche questa trattativa sarà rincorsa per tutta l’estate, soprattutto se Gotze dimostrerà il suo valore, la sua affidabilità, con la nazionale tedesca ai prossimi Europei.

    Battaglia spagnola

    Argentino, duttile, tecnico e di grande spessore. Il centrocampista Ever Banega, in forza al Siviglia, possiede tutte le caratteristiche citate in precedenza. Roberto Mancini lo ha segnato sul suo taccuino già ai tempi del Manchester City e adesso che è seduto sulla panchina nerazzurra vuole il giocatore nella sua squadra. Sarebbe il giocatore perfetto per l’Inter che quest’anno ha avuto problemi proprio nella cabina di regia della squadra. Kondogbia, Brozovic, Medel e Felipe Melo sono tutto fuorché dei centrocampista dai piedi buoni o, più precisamente, non sono dei metronomi che possono farti girare la squadra e dettare i temi di gioco, cosa che Banega può fare davvero bene anche se Mancini lo schierasse come trequartista. Al Manchester City, Roberto Mancini si è inventato Yaya Touré trequartista dietro Aguero, questo sistema permetteva un “giro-palla” offensivo meno veloce ma più tecnico e preciso. Banega, se giocasse in quella posizione ricoprirebbe il ruolo che negli anni belle dell’Inter ricopriva Sneijder. Un giocatore, due possibili ruoli, l’unico problema è il Siviglia che si oppone alle richieste dell’Inter. Banega pare abbia una clausola nel suo contratto che prevede un rinnovo coatto al superamento delle 30 presenze stagionali. Il contratto con il Siviglia sarebbe finito il 30 giugno 2016 ma avendo effettuato più di 30 match con la maglia andalusa l’accordo tra il giocatore e la società viene prolungato di un altro anno ma l’Inter non molla. La battaglia è appena cominciata, se ne parla già da molti mesi ma probabilmente ne sentiremo parlare ancora per un po’ anche per l’impegno in Copa America da parte dell’argentino.

    776

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CalcioCalciomercatoInterJuventusMilanSportZlatan Ibrahimovic Ultimo aggiornamento: Lunedì 30/05/2016 13:17
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI