Calciomercato Fiorentina: Giuseppe Rossi al Villarreal sponda Levante

Calciomercato Fiorentina: Giuseppe Rossi al Villarreal sponda Levante
da in Calcio, Calciomercato, Fiorentina, Sport
Ultimo aggiornamento: Giovedì 21/01/2016 09:37

    Rossi

    Sta quasi passando in secondo piano ed è proprio questo l’aspetto più triste: Giuseppe Rossi dirà addio alla Fiorentina per accasarsi momentaneamente al Levante fino alla fine della stagione. Poi ritornerà al Villarreal che l’aveva definitivamente lanciato nell’Olimpo del calcio dal 2007 al 2013. L’attaccante italiano, che divide le coscienze tra chi lo considera un talento puro falcidiato dalla sfortuna e chi un po’ sopravvalutato (propendo per la prima ipotesi), giocherà per l’ultima in classifica della Liga in prestito, con parte dell’ingaggio già versata dal Sottomarino Giallo stesso, che poi lo riscatterà per 5 milioni di euro. Quest’anno aveva messo da parte solamente 11 presenze (4 da titolare) in campionato, scivolando nel dimenticatoio.

    Lucas Ocampos

    La Fiorentina cerca un esterno duttile e che sappia anche giocare da prima punta: il calciomercato invernale viola per la stagione 2015/16 potrebbe dunque virare verso il giovane, ma già molto esperto Lucas Ocampos del Marsiglia. A 21 anni, questo argentino ha già alle spalle una carriera mica male con debutto professionistico a 15 anni col River Plate, passaggio al Monaco appena 18enne (pagato 11 milioni peraltro) e infine il passaggio al team bianco-azzurro. Qui, però, la sua crescita si è un po’ arenata e così ora cerca un nuovo spunto di miglioramento. Occasione che può arrivare proprio con la Fiorentina.

    Si parla di calciomercato in entrata e in uscita per la Fiorentina che lavora per portare in squadra Jaime Baez di forza alla Juventud. L’uruguayano ha dalla sua una verde età, 20 anni, il passaporto comunitario ed è un grande talento andando a rimpolpare la disponibilità di attaccanti per Paulo Sousa. Al tempo stesso, però, si parla anche della grande volontà di Joaquin di tornare in patria, al Betis di Siviglia che l’aveva lanciato: la freccia spagnola sarebbe peraltro disposta anche a tagliarsi lo stipendio, ma la società vorrebbe tenerlo, vista la sua esperienza e il suo ottimo rendimento l’anno passato. Appuntamento, infine, per la presentazione ufficiale di Nikola Kalinic.

    La Fiorentina dice addio al suo regista David Pizzarro, che dopo aver rescisso il contratto ritorna a casa firmando un contratto per i Wanderers di Santiago in Cile. L’esperto centrocampista classe 1979, ha giocato in Italia con le maglie di Udinese, Inter e Roma, oltre che ovviamente con la viola con la quale si è tolto le ultime soddisfazioni prima di salutare tutti e terminare la propria carriera dove è iniziata. Una perdita importante per Montella, sul campo e negli spogliatoi.

    Caso diplomatico tra Fiorentina e Inter per Salah: l’attaccante egiziano è nelle mire di parecchi club nostrani e stranieri e ha pubblicato un tweet, in arabo, difficile da interpretare: “Grazie per avermi apprezzato in questo modo. Non date retta alle voci e ai media, rispetto la Fiorentina ma per ora preferisco non parlare”. Cosa avrà voluto dire? Il consigliere viola Paolo Panerai aveva twittato contro i neroazzurri definendoli sostanzialmente scorretti e meritevoli della Serie B. L’Inter ha risposto con una dura replica, la Fiorentina si è dissociata. Intanto tra i due litiganti, la Roma potrebbe godere dato che avrebbe offerto come pedina di scambio Mattia Destro, assai gradito ai toscani.

    L’ultimo colpo del calciomercato invernale 2015 è stato della Fiorentina e ha visto l’arrivo dell’egiziano Salah dal Chelsea che aveva a sua volta prelevato Cuadrado dai viola. Il 22enne seconda punta o esterno d’attacco sinistro o destro di un 4-3-3 starà in prestito fino a giugno con la possibilità di prorograre di ulteriori 12 mesi e poi di acquistare l’intero cartellino per circa 16 milioni di euro. Ha scelto il numero 74 in onore degli appunto settantaquattro caduti della tragedia di Port Said del quale è caduto l’anniversario qualche giorno fa.

    La Fiorentina a lavoro per rinforzare la squadra e accontentare le richieste del mister Montella. Sono tre i nomi in prima pagina e non tutti in senso positivo: iniziamo proprio dal caso Neto. Il portiere ha infatti comunicato di non voler rinnovare il contratto in scadenza per motivi non economici quanto di libertà sul futuro ed è stato messo fuori rosa. L’ex Mutu si sta preparando per allenarsi con i viola e se supera i provini potrebbe essere ingaggiato, ma è Diamanti la principale richiesta dell’allenatore.

    Alessandro Diamanti è il primo nome sul taccuino di Montella, un trequartista-seconda punta con piedi buoni e grande visione di gioco. L’azzurro ora in forza ai cinesi del Guangzhou Evergrande interessa anche all’Atalanta. Nel frattempo, Mutu inizierà lunedì ad allenarsi con la squadra. Riuscirà a trovare spazio in rosa?

    Sul sito ufficiale è apparso il comunicato che dice: “ACF Fiorentina comunica che in data odierna, attraverso i suoi rappresentanti il calciatore Norberto Murara Neto, ha ufficialmente comunicato di non voler prolungare il rapporto con la Fiorentina e di ritenere definitivamente conclusa la sua esperienza professionale con il Club. Il calciatore ha anche precisato che non si tratta di una decisione riconducibile all’aspetto economico, ma della volontà di decidere autonomamente per il suo futuro”. Un modo formale per far intendere che mancato rinnovo = giocatore fuori rosa. Come è fisiologico che possa accadere. Ora la porta sarà affidata al rumeno Tatarusanu, si lavora per ingaggiare Rosati del Napoli.

    1401

    PIÙ POPOLARI