Radball: il calcetto in bici che fa impazzire il web

Radball: il calcetto in bici che fa impazzire il web

Uno sport da veri funamboli che sta diventando molto di moda online

da in Calcio, Ciclismo, Sport
    Radball: il calcetto in bici che fa impazzire il web

    Si chiama Radball, ma si conosce anche come Cycle ball. Chiamatelo come vi pare, quel che è importante è che stiamo parlando di una specialità davvero di nicchia che, grazie al web, sta spopolando online. Merito della sua formula: è un mix tra il ciclismo e il calcio, anzi il calcetto. Si gioca due contro due e si deve insaccare una palla in porte che vengono difese da uno dei due giocatori con la formula del portiere volante. Si calcia solo con le ruote del mezzo ed è davvero una disciplina da funamboli. Scopriamone di più.

    Si pensa sia una diavoleria nuova, in realtà ha origini antichissime visto che è stato introdotto dal tedesco-americano Nicholas Edward Kaufmann nel 1893 e ha visto il suo primo campionato del mondo addirittura nel 1929. In Italia è quasi sconosciuto, ma è molto popolare nell’Europa del Centro e dell’Est con Repubblica Ceca, Austria, Belgio, Danimarca e Germania su tutte, oltre che Francia, Russia, Svizzera e Giappone.

    I più celebri giocatori sono i fratelli Pospíšil della Cecoslovacchia, campioni del mondo ben 20 volte tra il 1965 e il 1980. Le regole sono semplici: si può giocare di sponda, ci sono punizioni e rigori e si può colpire con bici e testa a meno che non si sia in porta e si possano usare anche le mani. Ci sono competizioni regionali, ma soprattutto campionati del mondo con tifo e agonismo accesissimo (anche la Gialappas li aveva scoperti con un celeberrimo filmato). Qui un video dimostrativo.

    262

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CalcioCiclismoSport
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI