Calciomercato Milan: Luiz Adriano ceduto in Cina a peso d’oro

Calciomercato Milan: Luiz Adriano ceduto in Cina a peso d’oro
da in Calcio, Calciomercato, Milan, Sport, Ezequiel Lavezzi, Fernando Torres, Samuel Eto'o
Ultimo aggiornamento: Lunedì 30/05/2016 13:08

    Luiz Adriano Milan

    Finisce già l’avventura di Luiz Adriano al Milan: il brasiliano vola in Cina allo Jiangsu Suning per 15 milioni di euro dopo solamente cinque mesi in rossonero e tre reti. D’altra parte, come rifiutare un’offerta così generosa (quasi il doppio di quanto era stato pagato in estate allo Shakhtar, 8 milioni) e un contratto così strepitoso con 8 milioni di euro a stagione circa per cinque anni? Chi arriverà al suo posto? Probabilmente nessuno visto che ci si affiderà su Bacca e Niang, sul rientrante Balotelli e sul francese Menez che però è ancora fermo ai box.

    Banega

    Il Calciomercato invernale 2015/16 del Milan entra nel vivo e prima di puntare su giocatori in entrata come l’ottimo l’argentino Banega del Siviglia, si deve pensare a sfoltire la rosa di una serie di “rami secchi” che appesantiscono la panchina e, soprattutto, il monte-ingaggi. Parliamo di Diego Lopez, Ely, Zapata, Nocerino, José Mauri, De Jong e soprattutto Cerci, che sembra il primo a lasciare Milanello. Tornando al sudamericano, che ritroverebbe l’ex-compagno Bacca, la scadenza del contratto a Giugno potrebbe consentire una trattativa più rapida.

    Estate 2015 – Clamoroso: Mario Balotelli sarà un giocatore del Milan, ancora. Il centravanti del Liverpool è ormai ridotti ai margini del progetto del club britannico e stava cercando una nuova sistemazione e così, come già successo ai tempi del Manchester City, saranno i rossoneri ad aprirgli le porte dello spogliatoio. Super Mario arriverà con la formula del prestito gratuito con peraltro metà dello stipendio coperto dal Liverpool stesso, mentre il Milan avrà diritto di riscatto al termine della stagione. Si prevedono visite mediche in tempi stretti e potrebbe già debuttare contro l’Empoli in campionato. Ancora una volta, Raiola ha compiuto un piccolo miracolo dimostrando di valere più dei dirigenti sportivi.

    La lunga telenovela di Alessio Romagnoli sembra arrivata a conclusione dato che il difensore è praticamente già un uomo del Milan. Il calciomercato dei rossoneri, che tanto ha faticato ad avviarsi (vedi pagine successive) ora viaggia a buon regime e si fa forte di uno dei giocatori giovani più interessanti per il reparto arretrato. La Roma l’ha lasciato andare per una somma importante pari a 25 milioni di euro più bonus. Al giocatore andranno 1.5 milioni di euro per cinque anni.

    Un accordo di 16 milioni di euro per l’AS Monaco che si assicura il cartellino di Stephen El Sharaawy: l’attaccante italiano lascia il Milan per accasarsi nel Principato e cercare il rilancio dopo una stagione deludente. Le sue prime parole sono state: “Avevo bisogno di nuove esperienze. Devo ancora realizzare quel che sta succedendo, non è stato semplice, ho dovuto prendere una decisione in 24 ore. Ma avevo bisogno di nuove esperienze“. Ha già superato con successo la prima parte delle visite mediche, sarà poi il turno delle seconde oggi pomeriggio e in seguito la firma sul contratto.

    Serve qualità e quantità a centrocampo e il Milan vira sulla Germania in questa sessione di calciomercato che lo vede protagonista nel bene e nel male. Dopo una serie di rifiuti e di acquisti, ora sembra voler dare l’assalto a Ilkay Gundogan del Borussia Dortmund che è valutato 25 milioni. Il tedesco-turco è giovane, solo 24 anni, ma ha già una certa esperienza anche a livello internazionale e sembra assai gradito al nuovo mister rossonero, Sinisa Mihajlovic. In questo senso, sembra sgonfiarsi la possibilità di raggiungere un accordo con il belga Axel Witsel. Di sicuro la stagione orribile del Borussia potrebbe facilitare il tutto.

    Anche Luiz Adriano è ufficiale: il calciomercato del Milan si scalda con il brasiliano dello Shakhtar che sbarca in Italia pagato 8 milioni di euro andando a rimpolpare il reparto avanzato dei rossoneri, che già poteva contare su Bacca del Siviglia. Per il sudamericano un contratto di cinque anni, fino al 2020. È il terzo sì incassato da Galliani (oltre anche a Bertolacci) dopo una serie di no che hanno fatto scuola (social) e ora l’Amministratore Delegato prepara il botto finale. Potrebbe essere anche ufficializzato a breve il centrocampista José Mauri mentre sarà necessario muovere anche le acque in difesa.

    E alla fine il colpaccio è arrivato in questo calciomercato del Milan per la stagione 2015/16 con l’acquisto dell’attaccante colombiano Carlos Bacca. Al Siviglia campione di Europa League vanno 30 milioni per un giocatore di 29 anni che è esploso tardi, ma che sembra essere già entrato nell’Olimpo del calcio. Per lui uun contratto quinquiennale sulla base di 2.5 milioni di euro a salire. Un altro tassello per la rinascita della squadra rossonera che l’anno prossimo potrà concentrarsi solo su campionato e coppa nazionale.

    Trottola Andrea Bertolacci: dopo una stagione ottima al Genoa e dopo essere stato riscattato dalla Roma per 8,5 milioni viene subito girato al Milan per una somma di ben 20 milioni scatenando l’entusiasmo del nuovo mister Mihajlovic che lo aveva sfidato dall’altra sponda di Genova: “Mi piace molto”. Il 24enne centrocampista guadagnerà 1.5 milioni di euro per quattro anni. Finalmente un rinforzo come si deve per i rossoneri che avevano perso sul filo di lana prima Kondogbia andato all’Inter e poi anche l’attaccante Jackson Martinez. Quali saranno i prossimi colpi di calciomercato?

    Galliani ha rivelato che il Milan può sfruttare un tesoretto di 75 milioni di euro da spendere in questa sessione di calciomercato estivo 2015 e sono grossi i nomi che circolano. “Arriveranno un grande attaccante e un grande centrocampista”, aveva poi aggiunto l’AD. A quali figure corrispondono questi indizi? Sfumato Jackson Martinez, non si molla la pista Zlatan Ibrahimovic, anche se lo svedese sembra voler rimanere al PSG e si posiziona in seconda fila l’altra punta dei parigini, Edinson Cavani. Sulla mediana, dopo aver perso Kondogbia, si sonda lo Zenit San Pietroburgo con il talentuoso belga Axel Witsel.

    Bel colpo di calciomercato per il Milan che si assicura l’attaccante colombiano Jackson Martinez che fino alla scorsa stagione era tesserato al Porto. Non è ancora chiaro quanto sarà versato nelle casse del club, ma si sa che la punta ha accettato un contratto da 3,5 milioni per 4 anni. Non sembra fattibile per i rossoneri rispettare in toto la clausola di rescissione fissata in 35 milioni visto che al momento si va un po’ al risparmio, dunque – nonostante quanto asserisca l’agente – sembra che il Milan possa aver ricevuto uno sconto. AGGIORNAMENTO: affare sfumato.

    Continua il sodalizio tra Milan e Genoa e per il calciomercato estivo si inizia a parlare di Andrea Bertolacci. In un meeting ovviamente informale a Forte dei Marmi in vancanza, Adriano Galliani ed Enrico Preziosi hanno discusso del centrocampista centrocampista in comproprietà tra i rossoblu e la Roma, fresco di convocazione in Nazionale. Potrebbe rientrare nell’affare M’Baye Niang che ora è in prestito secco in Liguria e che potrebbe veder rinnovato l’accordo per un altro anno. O forse, chissà, qualcosa in più. Ma sulle tracce di Bertolacci c’è anche la Fiorentina.

    Alla fine è ufficiale anche l’esterno sinistro Luca Antonelli che dopo Mattia Destro diventa il nuovo acquisto del Milan. L’attaccante della Roma interessava alle contendenti per il terzo posto valevole per i preliminari di Champions League 2015/16 e cercava di trovare la possibilità di diventare titolare fisso. Partiti in vantaggio, i rossoneri se la sono vista con i viola per il prestito della punta, ma alla fine l’hanno portato a Milanello. Oggi si sottoporrà alle visite mediche e poi si renderà disponibile per Inzaghi. Nono sono ancora note le cifre e i dettagli dell’accordo. L’altro nome ufficiale è quello del difensore Salvatore Bocchetti che arriva dallo Spartak Mosca fino a fine giugno.

    Un bel regalo di Natale per Inzaghi: Alessio Cerci arriverà per coprire il buco creato dalla dipartita di Honda per la Coppa d’Asia oltre che per offrire al mister un’alternativa di qualità sugli esterni per il suo 4-3-3 mentre Fernando Torres ritorna in patria all’Atletico Madrid. Entrambi i giocatori sono reduci da esperienze deludenti e potranno ritrovare riscatto in terra natia. Stessa formula per entrambi con un prestito della durata di un anno e mezzo, 18 mesi. Inter battuta sul filo di lana dai cugini rossoneri.

    Si riaccende il calciomercato del Milan che durante la pausa invernale potrebbe portare un buon colpo in attacco, uno scambio con la Sampdoria. Il nome sulla lista di Galliani è il centravanti Stefano Okaka che vestirebbe la casacca rossonera in cambio di Giampaolo Pazzini che percorrerebbe il cammino inverso ritornando in blucerchiato. Sarebbe peraltro una mossa ideale anche per la Samp dato che il potente ariete azzurro è in scadenza nel 2016 e ha già confermato che non rinnoverà il contratto, avendo già ricevuto lusinghe da diversi team, anche e soprattutto dall’estero. In gol al debutto con la Nazionale maggiore proprio a Genova, la partenza di Okaka potrebbe aprire anche a un altro ritorno in Liguria, quello di Cassano. Gli altri nomi sono quelli di Gignac del Marsiglia oppure Matri del Genoa (sempre in scambio). Più difficile la pista Destro.

    Suso a un passo del Milan: il calciomercato dei rossoneri non si ferma mai ed è a caccia di altre succose offerte nel listino dei parametri zero prossimi venturi. Dopo gli ottimi affari chiusi con Muntari, Alex e Honda, senza dimenticare il rinato Menez, Galliani sta corteggiando lo spagnolo (vero nome Jesus Fernandez Saez) laterale offensivo 21enne del Liverpool che oltremanica non trova spazio e che a giugno 2015 potrebbe sbarcare in Italia. Era nella listona dei 100 migliori talenti nati dopo il ’91 stilata da Don Balon. Per un talento che arriva ci sono giocatori pronti a partire come Essien (anche lui un parametro zero) e Mexes che si svincoleranno in estate mentre saranno confermati e rinnovati de Jong, Abate, Abbiati e Bonera.

    Fernando Torres è ufficialmente un giocatore del Milan: l’attaccante spagnolo arriva dal Chelsea con la vantaggiosa formula del prestito per due anni – ossia fino a fine contratto con gli inglesi – con opzione per rinnovare per il terzo anno con i rossoneri. Galliani ha ottenuto un accordo molto interessante perché di fatto vale come un trasferimento a titolo definitivo ma con il solo esborso dello stipendio della punta, che sarà per altro ridotto da 7 a 4 milioni di euro netti all’anno.

    Chi sarà l’attaccante del Milan per la stagione 2014/15? La dirigenza rossonera punta su due nomi di un certo peso anche se in una fase un po’ calante di cariera. Parliamo di Samuel Eto’o, due punte che hanno incrociato i propri destini con quelli del Chelsea, il team inglese che sembra passato in vantaggio nella corsa a Mattia Destro che è valutato 25 milioni contro i 12 offerti dal Milan. Adriano Galliani è in trattative per chiudere il prima possibile dato che anche Martinez sembra troppo caro. Senza dimenticare Jackson Rodriguez del Porto che costa 30 milioni (è la clausola per liberarsi). Se Eto’o è più abbordabile anche per via dell’età e della sua natura da svincolato, per Torres c’è l’ostacolo del super contratto da 8 milioni netti. Soldado del Tottenham, ormai in rottura con la squadra, potrebbe essere la terza alternativa.

    Diego Lopez e Armero sono i due rinforzi alla corte di Inzaghi in questa sempre più viva sessione di calciomercato per la stagione 2014/15 di Serie A. Il Milan accoglie il suo nuovo portiere e il laterale che può essere usato sia in difesa sia in proiezione offensiva. Se per il secondo è stata una trattativa abbastanza rumoreggiata e prevista, per il primo è stata una piacevole novità. Merito dell’accordo firmato da Adriano Galliani a Forte dei Marmi col manager del giocatore. Non è ancora chiaro quanto sia stato offerto, ma si parla di una somma intorno ai 3 milioni netti a stagione. Il prossimo obiettivo e far ritornare il talento di Taarabt vista l’ottima stagione passata.

    Non c’è dubbio che il Milan voglia “disfarsi” di Mario Balotelli ed è altrettanto noto che le sirene inglesi chiamavano a sé il centroavanti azzurro ben prima dei disastrosi Mondiali. Poi tutto si è affievolito, fino alle recenti dichiarazioni dell’allenatore del Liverpool, Brendan Rodgers, che ha nuovamente avvicinato il numero 45 ai Reds: “Balotelli è un grande talento, lo notai già ai tempi dell’Inter e poi al Manchester City. Credo abbia tutte le qualità dalla velocità al senso del gol fino al tocco di palla. Se fa vita da atleta, si concentra e ha la testa giusta può diventare un top player per qualsiasi squarda“. Un corteggiamento mica da poco, si concluderà con qualcosa di concreto?

    Il Milan è atteso a una stagione molto importante nel 2014/15 e dunque il calciomercato estivo sarà fondamentale per offrire a Inzaghi gli uomini che servono per fare la differenza. Il neo allenatore potrebbe contare su Ezequiel Lavezzi, che dopo essere stato corteggiato a lungo era passato dal Napoli al PSG, ma che ora potrebbe ritornare “italiano”. Si parla di un prezzo piuttosto contenuto, per la classe offerta, visto che si attesta sui 15 milioni, il problema è il contratto oneroso da 4 milioni che dovrebbe essere calmierato. Intanto non si molla la pista Iturbe, sono stati offerti 28 milioni al Verona che ne chiedeva 30, ma ora si è inserita la Juventus che potrebbe inserire nell’accordo anche una contropartita molto gradita come Quagliarella.

    Acquisto a costo zero per il Milan che si assicura le prestazioni sportive del marocchino Adel Taarabt grazie a uno scambio alla pari con il Fulham, offrendo il difensore Cristian Zaccardo. Poco utilizzati ambo i giocatori, potranno cercare nuova fortuna nelle nuove squadre. Chi è Taarabt? È un centrocampista offensivo che viene definito – forse con un po’ troppo entusiasmo – come il Cristiano Ronaldo del Marocco per via del ruolo e delle movenze che possono ricordare quelle del portoghese. Ci sarebbe lo zampino di Flavio Briatore dietro questa mossa, con una segnalazione arrivata dritta a Galliani. Ricordiamo che il 24enne era diventato famoso l’anno scorso quando, una volta sostituito, era uscito dallo stadio ed era tornato a casa usando l’autobus. AGGIORNAMENTO: arriva in prestito senza scambio con Zaccardo.

    3954

    Referendum costituzionale 2016

    PIÙ POPOLARI