Tifoso Gunners chiama la figlia Lanesra, Arsenal al contrario

Tifoso Gunners chiama la figlia Lanesra, Arsenal al contrario
da in Calcio, Sport
    Tifoso Gunners chiama la figlia Lanesra, Arsenal al contrario

    Cosa non si farebbe per amore della propria squadra preferita? Ci sono tifosi disposti a tutto, da coprirsi la schiena di tatuaggi orripilanti a sacrificare ogni domenica della propria vita per supportare i beniamini. E poi ci sono i geni come uno sfegatato appassionato dell’Arsenal, che ha chiamato la propria figlia Lanesra. Vi suona strano? Provate a fare ciò che la moglie non ha mai tentato in ben due anni dalla nascita della pargoletta ossia leggete il nome al contrario. Eh sì, è proprio l’inverso di Arsenal. La storia sta facendo il giro del web.

    Ci sono nomi esotici e particolari, che genitori scellerati scelgono per i propri figlioletti dimenticando che così li condannano a un’adolescenza – e prima ancora un’infanzia, bando alle ciance, i bambini sono piccoli mostri – fatta di prese in giro senza fine. Sono gli stessi genitori che caricano foto della prole senza un minimo di decoro sui social network, senza chiedere ovviamente il permesso ai diretti protagonisti. Ad ogni modo, che ci siano padri e madri abbastanza imbecilli non è una novità, ma è sorprendente che ce ne siano in grado di raggiungere questo livello.

    L’uomo, un tifoso dell’Arsenal, ha proposto alla moglie il nome Lanesra per la figlia in arrivo. Lei ha accettato, trovando la scelta originale e differente. Probabilmente la donna, che non ha mangiato abbastanza pane e volpe da piccola, non ha fatto uno più uno e non ha collegato questo nome così bizzarro alla passione calcistica del marito.

    Avrà mai chiesto “Cosa significa?”. Forse sì, non lo sapremo mai la risposta sicuramente geniale del supporter dei Gunners. La figlia è così nata ed è stata registrata all’anagrafe come Lanesra.

    Lei se n’è accorta, troppo tardi, quando ormai la frittata era bella che fatta e così ora non rimangono che due scelte: la prima è quella di recarsi all’anagrafe e cambiare il nome finché c’è tempo. La seconda è che rimanga tutto così e che la piccoletta – quantomeno – si meriti un abbonamento vitalizio ai match casalinghi dei Gunners. Sempre che non diventi poi tifosa dei rivali del Tottenham.

    391

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CalcioSport

    Referendum costituzionale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI