Blatter squalificato, le sue frasi più controverse

Tutti gli scivoloni linguistici dell'ex numero uno del calcio mondiale tra razzismo e omosessualità

da , il

    Il presidente della FIFA Joseph Blatter è stato squalificato per 8 anni insieme a Platini, numero 1 della Uefa, per corruzione. L’inchiesta si è basata su di un versamento sospetto di due milioni di franchi svizzeri versati nel 2011 dal Presidente Fifa a quello della Uefa, per una consulenza svolta dall’ex juventuino tra il 1998 e il 2002. Secondo il Comitato Etico della Fifa non c’erano autorizzazioni per questo pagamento. Blatter, durante la sua deposizione non è riuscito a spiegare i motivo del pagamento e per questo è stato squalificato insieme a Platini. Blatter in passato è diventato famoso anche per diversi scivoloni linguistici che hanno fatto rabbrividire molti addetti ai lavori. Ecco i più famosi dell’ex numero 1 del calcio mondiale.

    Razzismo

    Ecco il pensiero di Blatter sul razzismo nel mondo del calcio: “Nel calcio non c’è razzismo. Forse capita qualche parola o qualche gesto non proprio corretto, ma in questi casi basterebbe ragionare sul fatto che questo è solo un gioco e stringersi la mano”

    Schiavismo

    Blatter ha detto la sua sull’ostruzionismo di alcune società sui trasferimenti: “Penso che nel calcio di oggi ci sia una forma di moderno schiavismo. Se un atleta vuole lasciare il club è giusto che si trovi un accordo per farglielo fare. Io sono dalla loro parte. Quella attuale dei contratti a lungo termine è una forma di schiavitù moderna. Anche il flusso verso l’Europa di giocatori che non hanno ancora 18 anni non è normale”.

    Donne

    Blatter ha avuto un rapporto controverso e sessista col calcio femminile: “Lasciamo che le donne giochino con gli stessi vestiti che indossano durante le partite di pallavolo. Potrebbero mettere dei pantaloncini più corti come succede nel volley”.

    Congresso della FIFA nel 2013

    Al Congresso della FIFA del 2013 attaccò duramente alcune delegate donne presenti in sala: “Coraggio, signore, dite qualcosa. Avete sempre chiacchierato a casa, ora potete parlare anche qui”

    Calciopoli

    Quando scoppiò il ‘Caso-Calciopoli’ in Italia fece degli strani paragoni col calcio africano: “Non doveva accadere. Avrei capito se uno scandalo di questo tipo fosse successo in Africa, sarebbe stato grave ma comunque limitato. In Italia, dove il calcio è una religione, non me lo sarei mai aspettato”

    Gay

    Blatter ebbe anche un’uscita infelice contro i calciatori omosessuali: “Credo che i gay dovrebbero astenersi da ogni attività sessuale durante i Mondiali”

    Sulle dimissioni

    Blatter, qualche mese fa, parlò di dimissioni quando parte del congresso della FIFA fu indagato per corruzione. Il francese esordì in conferenza stampa cosi: “Sono come una capra di montagna che continua ad andare e venire. Non posso essere fermato, ma solo andare avanti”

    Su Terry e la moglie di Bridge

    Blatter intervenì anche sul famoso caso del calciatore Terry che ebbe una relazione amorosa col la moglie del suo compagno di squadra Bridge. Secondo l’ex numero 1 della FIFA questo caso non avrebbe avuto cosi risalto in altre parti del mondo: “Se questo fosse successo nei Paesi latini probabilmente a Terry sarebbero stati fatti i complimenti”