NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Lega Pro: Ancona comprato dai tifosi

Lega Pro: Ancona comprato dai tifosi

Gestione affidata alla Fondazione Unione Anconitana che acquisisce la società marchigiana

da in Calcio, Sport, Tifosi
Ultimo aggiornamento:
    Lega Pro: Ancona comprato dai tifosi

    Decisione storica e unica quella fatta dall’Ancona: la proprietà, dopo il fallimento del 2010 e la rinascita, ha ceduto le proprie quote alla Fondazione Unione Anconitana, progetto che “apre la strada al calcio partecipato”. Nasce la prima società di calcio di proprietà dei tifosi. A capo di questa associazione ci sarà il gruppo della “Sosteniamolancona” che cercheranno di riportare l’Ancona ai fasti di un tempo. La società, attualmente in Lega Pro, ha fatto anche due apparizioni nella massima serie nel 1992/93 e nel 2002/03.

    L’ex patron del club, Andrea Marinelli, è uscito di scena cedendo gratuitamente le proprie quote del club. Un gesto importante per il bene dell’Ancona che ha permesso alla nuova proprietà di acquistare il club. L’Unione Anconitana, come si legge in una nota ufficiale scritta sul sito del club, sarà gestita senza scopo di lucro e sarà un contenitore che avrà in sé tutto il patrimonio della società e la sua gestione. L’associazione, oltre a garantire le fideiussioni e tutte le operazioni necessarie per la gestione della squadra, si cercherà di garantire una gestione corretta, sostenibile e trasparente.

    La nuova proprietà sarà formata da quattro organi principali che costiuiranno la Fondazione: un’assemblea generale, un consiglio di indirizzo composto dal presidente Fiorello Gramillano e da Lorenzo Gambelli, Franco Lorenzini, Paolo Bartola, Andrea Biekar, Claudio Matteini e Lorenzo Mondini e un Revisore unico.

    Una struttura vera e propria che avrà lo scopo di regalare un futuro sicuro alla squadra e a tutto il settore giovanile.

    L’Ancona è attualmente impegnata in Lega Pro ma, dopo un ottimo inizio di campionato, sta occupando il quarto posto del girone B. L’obiettivo della promozione in Serie B sembra alla portata e la nuova proprietà farà di tutto per riportare l’Ancona nel calcio che conta. Adesso la palla passa nelle tasche dei tifosi e dei cittadini di Ancona che saranno chiamati anche alla campagna di autofinanziamento della nuova società.

    358

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CalcioSportTifosi
    PIÙ POPOLARI