US Open 2015: trionfa Flavia Pennetta e annuncia il ritiro

Incredibile allo US Open 2015 di Tennis con la finale femminile che è stata tutta italiana con Flavia Pennetta che ha battuto nettamente Roberta Vinci e annuncia il ritiro dalla disciplina a fine stagione

da , il

    Flavia Pennetta vince gli US Open 2015 di Tennis al termine di un match forse non spettacolare, ma molto concreto contro Roberta Vinci. Col risultato di 7-6, 6-2, la brindisina porta a casa il suo primo Slam in poco più di un’ora di gioco dimostrando una superiorità e una sicurezza di sé davvero notevoli. La tarantina era parsa ancora provata sia nel fisico sia soprattutto a livello mentale dalla straordinaria vittoria contro Serena Williams. Ma la vera sorpresa del match tutto italiano è l’annuncio della regina: “Questa è stata la mia ultima partita qui, ho deciso di ritirarmi dal tennis”. Porterà a termine la stagione e appenderà la racchetta al chiodo, cosa chiedere di più da una carriera di primissimo piano?

    LE SEMIFINALI

    Incredibile allo US Open 2015 di tennis con la finale femminile che sarà tutta italiana: due straordinarie imprese sono arrivate da due straordinarie atlete come Flavia Pennetta e Roberta Vinci, che hanno battuto rispettivamente Simona Halep (Rom) e Serena Williams (USA), numeri due e uno del ranking mondiale. Un trionfo tutto pugliese visto che Flavia è di Brindisi e Roberta di Taranto: la prima è stata autorevole e sicura, soprattutto nell’unico, breve, momento di difficoltà, ma in poco meno di un’ora ha demolito l’avversaria. La seconda è andata oltre l’immaginabile sconfiggendo l’imbattibile Serena, che combatteva per il Grande Slam.

    LA PENNETTA DEMOLISCE LA HALEP

    Flavia Pennetta è stata la prima a qualificarsi per la finale dello US Open 2015 battendo in due set netti la rumena Simona Halep col punteggio di 6-1, 6-3 in appena 59 minuti. Dopo un primo set filato via velocissimo, il secondo ha visto la numero due al mondo portarsi sul 3-1, ma la brindisina ha recuperato e ha allungato chiudendo il match. “Immensa”, il commento del compagno e collega Fabio Fognini. Come non essere d’accordo?

    INCREDIBILE VINCI CONTRO SERENA

    Ma la sorpresissima è arrivata per cena. La vittoria di Roberta Vinci su Serena Williams sembrava utopia, qualcosa da fantascienza. E infatti il primo set è andato all’americana per 6-2. Tuttavia, la panterona è apparsa da subito molto tesa, poco precisa e più vulnerabile del solito: l’italiana era infatti riuscita a raggiungere subito il break al termine di un game da 13 minuti, ma è stata poi rimontata e sommersa. Però, insomma, c’era un piccolo spiraglio, una piccola percentuale di aprire una crepa. E infatti, Roberta usciva nel finale con un coraggio quasi commovente, aggredendo senza paura e senza niente da perdere. Il secondo set era suo, 6-4. Il terzo, però, è partito con il gap: 2-0 per la Williams, che ha iniziato a esultare a ogni punto come se fosse un match point, il sintomo che stava raschiando il fondo del barile psico-fisico. Il break è arrivato sul 3-3 e Serena non si è più riuscita a muovere, risultando pesante e fallosa. L’ultimo gioco del match è stata pura perfezione, vinto a 0 per volare in finale.

    LE PIU’ BELLE DEL TENNIS