Champions League 2015/16: cinque curiosità sulla nuova edizione

Champions League 2015/16: cinque curiosità sulla nuova edizione

    I gironi di Champions League 2015/16 sono stati estratti e conosciamo le 32 squadre che parteciperanno alla massima competizione calcistica continentale. Quest’anno ci sono diverse curiosità degne di nota intorno agli accoppiamenti che la sorte ha deciso con buona partecipazione di regole e limitazioni un po’ nebulose alla comprensione. Andiamo a scoprire cinque fun facts sul debutto della Coppa dalle grani orecchie, che vedrà impegnate due italiane: la Roma e i vice-campioni in carica della Juventus.

    Con l’Astana che fa il suo roboante debutto in Champions League dopo aver stracciato i record nazionali in Kazakistan, si registra la trasferta più lunga di sempre in coppa visto che la compagine territorialmente appartenente al continente asiatico dovrà volare fino a Benfica in Portogallo. E viceversa, ovviamente. Sono oltre 7000 km, oltre 11 ore di volo con voli di linea, verosimili circa 9 con un charter.

    Zlatan Ibrahimovic è stato accontentato: aveva infatti espresso il desiderio di giocare la Champions League con la sua squadra del debutto, il Malmö, prima della fine della carriera e i sorteggi hanno accoppiato il PSG al team svedese… ironia a parte, ci saranno anche altri “ritorni a casa” degni di nota come Llorente e Immobile del Siviglia contro la Juventus oppure Mourinho al Porto col suo Chelsea.

    Non è certo passato inosservato il regolamento così particolare di estrazione delle squadre nei vari gironi: qualche tempo fa l’unica regola era “niente squadre della stessa nazione”. Da quest’anno si sono aggiunti anche i criteri basati sul ranking, la situazione complessa tra team russi-ucraini (ma giocare in campo neutro, no?) e sui diritti TV. Risultato? La Juventus si è vista praticamente senza scelta, con pescaggi quasi obbligati di compagini tra l’altro molto forti.

    Per la prima volta nella storia saranno cinque le squadre di una stessa nazione al via della Champions League e saranno spagnole. Oltre ai campioni in carica del Barcellona, ci sarà il Siviglia che ha trionfato nella scorsa Europa League e poi i qualificati dalla Liga ossia Valencia, Real Madrid e Atletico Madrid. Tutti ossi particolarmente duri.

    Lionel Messi ha vinto il premio UEFA Best Player in Europe Award al termine del sorteggio e si presenterà al debutto della nuova Champions League con un record notevole: il terzo in classifica, Luis Suarez, ha ottenuto appena 3 voti e il terzo, Cristiano Ronaldo, 2. E lui? 54.

    710

    PIÙ POPOLARI