Europei Under 21 2015, Italia-Svezia 1-2: gli azzurrini durano 60′ poi crollano nel finale

Europei Under 21 2015, Italia-Svezia 1-2: gli azzurrini durano 60′ poi crollano nel finale
da in Calcio, Nazionale italiana di calcio, Sport
Ultimo aggiornamento: Giovedì 18/06/2015 20:10

    Inizia nel peggiore dei modi l’avventura dell’Italia Under 21 nel campionato europeo in Repubblica Ceca. La squadra di Gigi Di Biagio è stata sconfitta per 2-1 dalla Svezia nella partita inaugurale e ora il cammino degli azzurrini è già in salita. Per l’Italia c’è il grande rammarico per non aver saputo sfruttare l’iniziale vantaggio e la superiorità numerica. Dopo un inizio di match convincente sono proprio gli azzurrini a passare al 29′. Milosevic stende Belotti in area, per l’arbitro è rigore ed espulsione per il giocatore svedese. Dagli undici metri Berardi non sbaglia e porta in vantaggio i suoi. L’Italia avrebbe le occasioni per chiudere il match ma le spreca e gli scandinavi ritornano in partita al 56′. Lewicki serve Guidetti che davanti a Bardi pareggia. L’Italia subisce il contraccolpo psicologico e non riesce più a reagire. All’80 fa una follia Sturaro che tira una vistosa manata al suo avversario facendosi cacciare, ristabilendo cosi la parità numerica. L’Italia è sulle gambe e al 86′ arriva il vantaggio gialloblu. La difesa azzurra si fa infilare su di un rinvio dal fondo, Bardi esce un po’ ingenuamente alla disperata su di un pallone laterale e stende Carlgren. Per l’arbitro greco Sidiropoulos non ci sono dubbi e dal dischetto Kiese Thelin fa 2-1. Il prossimo match degli azzurri sarà contro il Portogallo Domenica 21 Giugno alle ore 20.45.

    Inizia l’avventura dell’Italia Under 21 nel campionato Europeo 2015. La squadra di Gigi Di Biagio arrivata in Repubblica Ceca, sede della manifestazione, esordirà questo pomeriggio alle ore 18.00 a Olomouc contro la Svezia di John Guidetti. Gli azzurrini, dopo aver faticosamente superato il girone e il doppio spareggio contro la Slovacchia, sono chiamati ad una prestazione importante per iniziare nel migliore dei modi l’avventura nel Girone B. Insieme agli azzurri e agli scandinavi ci saranno anche Portogallo ed Inghilterra. Servirà dunque un risultato positivo per non compromettere fin da subito il cammino europeo. L’obiettivo della squadra di Gigi Di Biagio è quello di arrivare almeno alle semifinali per aver il pass per le Olimpiadi di Rio 2016. L’Italia ha già vinto 5 volte il campionato Europeo di categoria ed è considerata per forza di cose tra le possibili candidate per la vittoria finale. Per conquistare il titolo servirà una buona partenza contro la temibile Svezia di Ericson. Di Biagio pare intenzionato a schierare un 4-3-3 per sfruttare al meglio l’estro di Domenico Berardi. L’attaccante del Sassuolo è chiamato ad un Europeo da protagonista per conquistarsi anche la maglia della Juventus nella prossima stagione. A formare la linea offensiva ci saranno anche Belotti, che vuole riscattarsi dopo una stagione in panchina al Palermo (oscurato dall’ascesa di Dybala) e Battocchio della Virtus Entella. A centrocampo spazio alle promesse di Lazio e Juventus: Cataldi e Sturaro. I due agiranno da interni davanti a Federico Viviani della Roma ma quest’anno in prestito al Latina. Panchina per Baselli dell’Atalanta. In difesa ci sarà il neo-acquisto della Juventus Rugani a dirigere il reparto difensivo insieme a Bianchetti. Zappacosta sarà l’esterno basso di destra mentre Biraghi agirà sulla corsia opposta. Bardi sembra aver vinto la concorrenza di Sportiello e Leali per difendere i pali azzurri. La Svezia è una formazione difficile da affrontare e nei turni eliminatori ha eliminato uno squadrone come la Francia. I gialloblu puntano tutto su bomber Guidetti e Kiese Thelin del Bordeaux. Il Ct Ericson pare intenzionato a schierare una formazione più abbottonata per cercare di pungere l’Italia in ripartenza con il forte attaccante ex Manchester City e ora al Celtic. Il calcio d’inizio è previsto per le ore 18.00 all’Andruv Stadion di Olomouc.

    ITALIA: Bardi; Zappacosta, Rugani, Bianchetti, Biraghi; Cataldi, Viviani, Sturaro; Berardi, Belotti, Battocchio. All. Di Biagio. SVEZIA: Carigren; Krafth, Milosevic, Helander, Konate; Olsson, Lewicki, Hilijemark, Tibbling; Guidetti, Kiese Thelin. All. Ericson.

    755

    PIÙ POPOLARI