Calciatori gay: nomi e sospetti nel mondo del calcio

Calciatori gay: nomi e sospetti nel mondo del calcio
da in Calcio, Sport, Steven Gerrard, Xabi Alonso
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 16/11/2016 07:17

    Pare che nel mondo del pallone siano tanti i calciatori gay ma che a causa del maschilismo che caratterizza questo sport, la maggior parte preferisca non fare coming out e vivere la propria omosessualità in privato. Il primo calciatore a venire allo scoperto, nel lontano 1990, è stato l’inglese Justin Fashanu, che dopo la sua ‘confessione’ venne discriminato e messo da parte. Purtroppo a oggi sono pochi i calciatori gay che hanno dichiarato, senza timori, la propria omosessualità; ciò nonostante non mancano assi del pallone sospettati di essere gay, soprattutto perché beccati in situazioni che potrebbero essere definite “ambigue”. Ecco una lista dei calciatori gay che hanno fatto coming out e di quelli presunti gay.

    Apriamo la nostra classifica con Cristiano Ronaldo, il calciatore più amato dalle donne e dai gay, noto per le sue doti in campo e sotto le lenzuola. Ebbene sì, nonostante Cristiano sia diventato famoso anche per le bellissime fanciulle con le quali si accompagna – Irina Sheik per citarne una – da lungo tempo si sospetta che il calciatore portoghese in realtà preferisca i maschietti. Persino l’reditiera più famosa del mondo, Paris Hilton, dopo un breve flirt con lui, lo aveva mollato accusandolo di essere troppo effeminato. Che Cristiano Ronaldo sia vanesio e fissato con l’estetica è fuori di dubbio, e in effetti spesso è stato avvistato girare per locali gay in compagnia di amici; ma la ciliegina sulla torta è stato il figlio avuto, pare, da una madre surrogata, che ricorda molto Ricky Martin, il quale dopo aver avuto due gemelli con la surrogazione, ha dichiarato la propria omosessualità.

    Anderson Luís de Abreu Oliveira, giocatore brasiliano attaccante del Manchester United, a oggi è uno dei pochi calciatori ad aver fatto coming out, o almeno così sembra. Pare infatti che nel 2006, a poche settimane dalla sua entrata uficiale nel team del Porto, Anderson abbia annunciato ai compagni di squadra di essere gay. La dichiarazione del giovane sportivo non ha però intaccato la sua carriera, che procede a gonfie vele. Sembra inoltre che Anderson sia amico intimo di Cristiano Ronaldo, col quale è solito trascorrere serate a base di festini e baldorie.

    Nel 1990 Justin Fashanu, giocatore di successo del Nottingham Forest, dichiarò apertamente di essere gay. Justin è stato il primo calciatore di fama mondiale a fare coming out, ma purtroppo la reazione del pubblico e dei colleghi non fu delle migliori. Allontanato dall’allenatore e discriminato dai compagni, Justin fu lasciato completamente solo, e il suo stato d’animo contribuì a far calare le prestazioni in campo. Dopo essersi trasferito negli Stati Uniti, Fashanu nel 1998 si è tolto la vita, dopo essere stato accusato di violenze sessuali nei confronti di un 17enne. L’esperienza di Justin Fashanu testimonia come spesso nel mondo del calcio domini un’ideologia maschilista e omofoba, e la vicenda di questo giocatore senza dubbio non è servita a far uscire allo scoperto gli altri i giocatori gay.

    Molti di voi ricorderanno la foto alla base delle insistenti voci sulla presunta omosessualità di Zlatan Ibrahimovic e Gerard Piqué. Nel maggio del 2010 i due calciatori erano stati beccati in atteggiamenti intimi, mentre si tenevano la mano a una distanza molto ravvicinata. Subito si erano scatenati i più assurdi gossip sul motivo di tali ‘coccole’. Ma pare che Zlatan e Gerard si stessero solo salutando, e il calciatore svedese ha sfatato ogni dubbio con un commento tutt’altro che elegante, Io gay? Vieni a casa con me che ti dimostro che non sono gay, e porta anche tua sorella o tua cugina. Piqué, nel frattempo, ha iniziato una relazione con la cantante colombiana Shakira, da cui ha avuto due figli.

    Spesso la gioia della vittoria spinge i calciatori a mostrare la propria felicità con gesti ambigui verso i compagni. È il caso di Xabi Alonso e Steven Gerrard, che nel 2005 si sono scambiati un intenso bacio dopo la vittoria nella Champions League della loro squadra, il Liverpool. Non è chiaro se negli interessi dei due giocatori rientrino anche gli uomini, ma il loro gesto è senza dubbio un passo avanti verso il superamento dell’omofobia e del maschilismo nel mondo del calcio.

    Gary Neville e Paul Scholes, compagni di squadra nel Manchester United, hanno lasciato tutti a bocca aperta dandosi un bel bacio nel bel mezzo di una partita. Il gesto di affetto è scattato dopo che Scholes ha segnato il gol della vittoria contro il Manchester City, così i due colleghi, presi dall’entusiasmo, si sono dati un bacio. In realtà l’episodio non ha fatto molto discutere, anche perché spesso i calciatori dimostrano la propria gioia in campo con gesti d’affetto più o meno ambigui.

    1181

    PIÙ POPOLARI