Copa Libertadores, giocatori del River Plate attaccati con spray urticante

Copa Libertadores, giocatori del River Plate attaccati con spray urticante
da in Calcio, Sport, Sud America
Ultimo aggiornamento:
    Copa Libertadores, giocatori del River Plate attaccati con spray urticante

    Folle. Non c’è aggettivo più azzeccato di questo per definire il Superclasico tra Boca Juniors e River Plate. Le due squadre argentine, rivali da sempre, si sono affrontate negli ottavi della Copa Libertadores, l’equivalente della Champions League europea. Dopo l’1-0 dell’andata in favore del River, si stava giocando la gara di ritorno alla stadio ‘Bombonera’ di Buenos Aires. La partita era ancora ferma sullo 0-0 al duplice fischio finale che ha sancito la fine del primo tempo. Tutto nella normalità fino a quel momento poi il degenero. Alcuni tifosi del Boca con una saldatrice (ma i controlli dove erano?) hanno tagliato la rete metallica nelle vicinanze dell’entrata del tunnel che porta agli spogliatoi e successivamente hanno anche aperto foro nel telone dove passavano i giocatori. In quel momento, mentre stavano rientrando i giocatori del River Plate, hanno lanciato uno spray urticante che ha colpito molti giocatori ospiti.

    Questo gesto è stato un agguato in piena regola ed stato ripreso dalle telecamere dello stadio. Quattro giocatori del River hanno vissuto degli attimi di vero terrore e molti di essi son rientrati in campo visibilmente scossi alla ricerca di acqua per lavare via i residui dello spray. I medici presenti a bordo campo hanno diagnosticato ustioni di primo grado e li hanno soccorsi con bottiglie d’acqua e asciugamani bagnati. La partita è stata successivamente sospesa per il folle gesto. Daniel Angelici, presidente del Boca Juniors non si nasconde e attacca i propri tifosi: “Abbiamo fatto una figuraccia davanti a tutto il mondo”. Uno dei calciatori del River attaccato è stato Ponzio che ai microfoni a fine gara ha accusato: “Siamo stati vittime di un agguato.

    Cosi non è più calcio ma guerra”. Intanto la stampa argentina punta il dito anche contro i giocatori del Boca Juniors che, una volta sospesa la partita, sono andati sotto la curva ad applaudire i propri tifosi quasi per complimentarsi dell’insano gesto. Ora la federazione del Sudamerica dovrà decidere se ripetere il secondo tempo a porte chiuse o darà la vittoria a tavolino al River Plate. Ancora una volta a vincere è stata solo la stupidità umana.

    404

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CalcioSportSud America
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI