La Juventus è campione d’Italia! La cavalcata trionfale dei bianconeri

La Juventus è campione d’Italia! La cavalcata trionfale dei bianconeri
da in Calcio, Gianluigi Buffon, Juventus, Serie A, Sport, Carlitos Tevez
Ultimo aggiornamento: Sabato 02/05/2015 21:40

    La Juventus ha vinto il campionato e lo scudetto numero 31 della sua storia. Per i bianconeri è il quarto titolo consecutivo, primo dell’era Allegri dopo il tris firmato da Antonio Conte. Il tecnico livornese, arrivato in estate con una scia di pessimismo dopo il suo non esaltante cammino alla guida del Milan, è riuscito nell’impresa di fare meglio del suo predecessore stravincendo il campionato e portando la squadra bianconera fino alle semifinali di Champions League e finale di Coppa Italia. Una Juventus dunque pronta, da qui a fine Maggio, a scrivere altri importanti capitoli sul libro della sua gloriosa storia ma intanto, Buffon e compagni, si potranno godere questo ennesimo scudetto. Girate le pagine per leggere la cavalcata dei bianconeri in campionato.

    Era metà Luglio quando, come un fulmine a ciel sereno, Antonio Conte dichiarò ai microfoni delle televisione bianconera di lasciare la panchina della Juventus. Subito dopo venne annunciato dalla dirigenza bianconera Massimiliano Allegri, fresco di esonero dal Milan, come nuovo allenatore della squadra. Per molti tifosi della ‘Vecchia Signora’ sembrò come una resa anticipata, la fine di un periodo vincente in quanto il tecnico non era considerato all’altezza di poter guidare una squadra cosi ambiziosa. Allegri accettò le critiche e iniziò a lavorare duramente per cercare di portare il suo credo. Dopo un periodo di assestamento il tecnico livornese ha iniziato a modificare il modulo passando dal 3-5-2 di Conte al suo amato 4-3-1-2. La Juventus ha iniziato cosi a giocare un calcio diverso ma allo stesso tempo efficace. Più libertà per Paul Pogba che è passato ad essere un perno insostituibile del centrocampo bianconero. La prima parte di stagione è stata affrontata dai bianconeri con meno rabbia agonistica, rispetto al triennio di Conte, ma con lo stesso risultato sportivo ossia vincendo le partite. Con Carlos Tevez devastante, Pirlo a gestire il gioco, Pogba superlativo e una difesa impermeabile la squadra ha tirato dritto verso la vittoria. Le avversarie, una ad una, hanno alzato bandiera bianca lasciando strada libera alla Juventus che è stata comunque brava ad essere molto costante nei risultati. Con le milanesi fuori dai giochi per il titolo dopo un paio di mesi, un Napoli veloce in Europa ma balbettante in campionato, in molti pensarono che la Roma fosse pronta per tornare a vincere lo Scudetto. La squadra di Garcia era partita forte e giocava un grande calcio fino all’inizio del nuovo anno. Una serie di pareggi, spogliatoio spaccato e le eliminazioni della varie coppe hanno fatto sprofondare la squadra di Garcia tanto da essere superata dalla Lazio in seconda posizione. I biancocelesti, dal canto loro, non sono mai stati veramente in lotta per il titolo e si sono trovati in questa posizione grazie ai demeriti altrui. Per la Juventus è arrivato dunque un titolo in parte inaspettato per quello che era successo ad inizio stagione. Ai bianconeri va dato comunque atto di essere stati veramente costanti durante l’intero campionato, sapendo affrontare e superare le fatiche di Champions senza nessuna ripercussione sul cammino verso il quarto titolo consecutivo. Ora si festeggia lo scudetto ma il popolo bianconero sogna di vincere qualcosa, di molto più importante, a fine mese a Berlino. Riusciranno Buffon e compagni anche nell’impresa europea in Champions League? Continua a pag. 3

    PORTIERI: 1. Buffon 30. Storari 34. Rubinho DIFENSORI: 3. Chiellini 4. Cacares 5. Ogbonna 15. Barzagli 17. De Ceglie 19. Bonucci 26. Lichtsteiner 33. Evra 39. Marrone CENTROCAMPISTI: 2. Romulo 6. Pogba 7. Pepe 8. Marchisio 20. Padoin 21. Pirlo 22. Asamoah 23. Vidal 27. Sturaro 37. Pereyra ATTACCANTI: 9. Morata 10. Tevez 11. Coman 14. Llorente 32. Matri

    723

    PIÙ POPOLARI