Andrea Dossena, furto: “ma quale arresto, non avevo i documenti”

da , il

    Andrea Dossena, furto: “ma quale arresto, non avevo i documenti”

    Disavventura oltremanica per Andrea Dossena. Nei giorni scorsi l’ex terzino di Napoli e Liverpool, ora al Leyton Orient, è stato fermato dalla security dei negozi Harrods per ‘furto’. Il difensore, che stava uscendo dal centro con alcune merci non pagate, è stato fermato dagli uomini delle sicurezza che lo hanno bloccato, chiamando la polizia. Il difensore, sprovvisto di documenti, è stato portato in caserma per degli accertamenti, stesso iter anche per la moglie e il figlio. La notizia che era uscita nei giorni scorsi parlava di taccheggio e furto mentre in realtà è stata una semplice dimenticanza. Lo stesso Dossena ha voluto spiegare come sono andati realmente i fatti.

    Il difensore ha sfruttato il profilo Twitter dell’agente Federico Pastorello per spiegare la sua versione: “Non abbiamo rubato nulla. Ci siamo dimenticati di pagare un vasetto di miele e degli affettati in quanti li avevano presi in precedenza rispetto al resto della spesa. Non avendo con me i documenti personali la sicurezza di Harrods ha dovuto seguire l’iter standard di chiamare la centrale di polizia. Siamo andati in caserma per i controlli di rito ma non siamo mica stati arrestati. Ora ho chiesto ai miei legali di seguire la faccenda perchè la mia immagine deve essere tutelata in questa vicenda.”

    Nessun furto ne arresto, come invece era uscito nei giorni, ma un semplice equivoco quindi per Andrea Dossena e la sua famiglia.