Luna Rossa si ritira dall’America’s Cup

da , il

    Luna Rossa si ritira dall’America’s Cup

    Clamorosa decisione di Luna Rossa: il consorzio si ritira dall’America’s Cup come protesta per il regolamento stravolto. La nota divulgata spiega la situazione: “il risultato della votazione proposta dall’Organizzatore con l’accordo del Defender della 35ª Coppa America di fatto stravolge, a maggioranza, le Regole di Classe delle imbarcazioni con cui verrà disputata questa edizione, già adottate all’unanimità dai concorrenti e in vigore dal giugno 2014. Dopo aver attentamente valutato le gravi implicazioni di questa iniziativa senza precedenti, Team Luna Rossa conferma che si ritirerà dalla 35/a Coppa America”. E non c’è ricorso alla corte arbitrale che conti. Patrizio Bertelli ha ringraziato il team e si rammarica per questa svolta improvvisa, ma “Non si può rincorrere sempre il compromesso del compromesso del compromesso; talvolta si impongono decisioni dolorose ma nette, che sole possono far prendere coscienza delle derive di un sistema e porre così le basi per un futuro di legalità e rispetto dei valori sportivi”.

    America’s Cup 2017 a Bermuda: tutti contro Oracle

    LaPresse

    La 35esima edizione dell’America’s Cup si terrà a Bermuda, è ufficiale dopo l’annuncio che è giunto da New York, sede della presentazione ufficiale organizzata dal defender Oracle Team Usa. Se la vedrà con soli cinque team ossia i nostri di Luna Rossa Challenge con il consorzio di Patrizio Bertelli, gli svedesi di Artemis Racing, i britannici di Ben Ainsle Racing, i neozelandesi di Emirates Team New Zealand e i francesi di Team France. L’appuntamento è per il 2017 a Giugno e si correrà con i catamarani con foil AC65. Riepiloghiamo tutte le anticipazioni e facciamo un piccolo recap.

    Con un evento in diretta da New York, Harvey Schiller ha confermato che nel 2017 si disputerà la Coppa America a Bermuda. In occasione della conferenza stampa indetta dagli organizzatori, il responsabile commerciale ha così confermato tutte quelle voci che circolavano a proposito dell’edizione numero 35 dell’attesissimo trofeo velico. Il team defender è – come ben si sa – Oracle Team USA e se la vedrà con Luna Rossa, Artemis Racing, Ben Ainsle Racing,Team France e soprattutto contro gli acerrimi nemici neozelandesi di Emirates Team New Zealand.

    Ricordiamo che l’edizione 2013 si era chiusa con un vero e proprio miracolo sportivo con il catamarano Oracle a un passo dalla sconfitta sonora contro Emirates che invece rimonta regata dopo regata chiudendo 9-8 nella sfida decisiva finale della 17esima per andare ad alzare il trofeo il 25 settembre 2013. Lo squadrone di Larry Ellison con al timone James Spithill. Ma la vera gara era iniziata subito dopo con la baruffa dell’organizzazione che ha lasciato per la seconda volta nella storia la Coppa senza il challenger of record, con il team australiano dell’Hamilton Island Yc del miliardario Bob Oatley a ritirarsi.

    Infine si è scelto Bermuda scartando sia un bis a San Francisco sia San Diego. Si premierà così il celeberrimo arcipelago dei Territori d’Oltremare britannici divenuto noto soprattutto per le leggende metropolitane che girano intorno al fantomatico triangolo che inghiottirebbe aerei e imbarcazioni. È stato inoltre confermato che la Red Bull Youth America’s Cup si terrà a New York, mentre per le America’s Cup World Series si andrà a Bermuda, Portsmouth, Goteborg e Hamilton.