NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Argentina-El Salvador: parte l’inno ma è quello sbagliato

Argentina-El Salvador: parte l’inno ma è quello sbagliato
da in Calcio, Mondiali di calcio, Nazionale italiana di calcio, Sport, Stadio
Ultimo aggiornamento: Martedì 31/03/2015 19:23

    Nell’era della tecnologia 2.0 e degli smartphone ultra moderni succedono ancora dei piccoli e banali errori umani. Poco prima della partita Argentina-El Salvador, sono risuonati gli inni nazionali delle due formazioni. Fin qui tutto normale, essendo la solita routine imposta dalla FIFA, ma qualcosa non deve essere tornato ai giocatori in campo di El Salvador. Dopo aver messo la mano sul petto e la testa bella alta si sono ritrovati dentro una spiacevole gaffe. La musica dell’inno nazionale è regolarmente partita ma suonava un motivetto completamente differente da quello di El Salvador. I calciatori, pronti a cantare a squarciagola, sono rimasti perplessi e si sono guardati attoniti.

    Il momento clou è dunque andato a farsi benedire e anche i tifosi di El Salvador, accorsi allo stadio per vedere la partita, non hanno preso di buon occhio questo grossolano errore decidendo di fischiare. I giocatori hanno tolto la mano dal petto e si sono parlottati probabilmente chiedendosi cosa stesse succedendo. La partita si è poi regolamermente svolta con l’Argentina che si è imposta per 2-0 sui rivali di El Salvador. Gli organizzattori del FedExField Stadium di Landover a Maryland hanno chiesto scusa per l’errore spiegando come sia stato fatto in buona fede senza voler mancare di rispetto a nessuno. Dopo attente analisi è stato trovato che il motivetto dell’inno era quello dell’Isola di Man non proprio lo stesso posto nè lo stesso suono. Errore in buona fede, errore che di certo non ha scombussolato gli equilibri in campo ma che di certo ha fatto ridere moltissime persone ed arrabbiare gli uomini di El Salvador. Come si può scambiare un inno per un altro nell’era della tecnologia all’avanguardia? Nessuno si è accorto e ha controllato, nei giorni antecedenti al match, se realmente fosse l’inno giusto della nazionale centroamericana? Alla fine il match è stato vinto, come da pronostico, dall’Argentina e per El Salvador questa partita resterà comunque nella storia come l’unica partita giocata difendendo l’onore di un’altra nazione.

    380

    PIÙ POPOLARI