I 10 momenti magici della storia del Parma Football Club

I momenti più belli della storia del Parma Football Club. La squadra emiliana sta rischiando di scomparire ma nel passato ha vinto tanti trofei.

da , il

    Il Parma Football Club sta scomparendo. La società emiliana, dopo il caos degli ultimi mesi con un buco economico di oltre 100 milioni di euro e presidenti scomparsi, sta navigando a vista. Tutti i dipendenti non ricevono più gli stipendi e manca addirittura l’acqua calda in tutte le strutture. Il Parma rischia, a meno di incredibili e inaspettati sviluppi positivi, di scomparire a fine stagione. I gialloblu hanno attraversato momenti gloriosi e tanti campioni tra i quali gente del calibro di Gianluigi Buffon, Fabio Cannavaro ed Hernan Crespo hanno giocato e vinto con la maglia del Parma. Ecco i 10 momenti più belli della storia della squadra emiliana.

    Coppa Italia del 1992

    Il Parma conquista il primo trofeo nazionale della sua storia sollevando al cielo la Coppa Italia, vincendo 2-0 nella finale di ritorno giocata al Tardini contro la Juventus e ribaltando così lo 0-1 a favore dei bianconeri con cui si era chiusa la gara d’andata. Per la squadra emiliana fu l’inizio di un bel ciclo vincente. L’allenatore del team era Nevio Scala.

    Coppa delle Coppe del 1993

    L’anno successivo il Parma si impose anche in Europa nell’allora ‘Coppa delle Coppe’, manifestazione dedicata ai soli club che nella stagione precedente avevano vinto la competizione nazionale. Dopo una bella cavalcata, nella quale eliminò avversari come l’Atletico Madrid, arrivò a giocarsi la Finale di Londra contro l’Anversa. Il Parma di Nevio Scala vinse 3-1 grazie alle reti di Minotti, Melli e Cuoghi. Fu il primo successo internazionale della sua storia.

    Supercoppa europea 1993

    Col successo in Coppa delle Coppe ebbe il lascia passare per la Supercoppa Europea. Di fronte si trovò il Milan, campione d’Europa. Dopo aver perso la gara al Tardini per 0-1, si impose a San Siro per 0-2 ai tempi supplementari. Per il Parma fu il secondo titolo internazionale con ancora la firma di Nevio Scala.

    Coppa Uefa del 1995

    Dopo un 1994 senza vittorie e trofei vinti, il Parma tornò al successo nel 1995. Ancora una volta fu fuori dai confini italici i gialloblu vincon la Coppa Uefa. Alla sua seconda partecipazione, il Parma fece suo il trofeo. La squadra emiliana ebbe un ottimo ruolino di marcia fino alla finalissima: di fronte si trovò la Juventus. Nella gara d’andata del Tardini fu 1-0 grazie alla rete di Dino Baggio. A Torino a Vialli rispose ancora Dino Baggio e il Parma di Scala conquistò il terzo titolo internazionale.

    Coppa Italia del 1999

    Il secondo ciclo vincente del Parma arrivò sul finire degli anni ’90 e gli inizi del 2000 sotto la guida tecnica di Alberto Malesani. Il primo trionfo arrivò in Coppa Italia. In finalissima i gialloblu affrontarono la Fiorentina. Al Parma bastarono due pareggi per alzare il trofeo al cielo. Dopo l’1-1 del Tardini ci fu un 2-2 fondamentale al Franchi. Era appena nato il Parma dei vari Buffon, Cannavaro, Thuram, Veron, Chiesa e Crespo. Una squadra straordinaria.

    Coppa Uefa 1999

    La stagione 1999 continuò con un altro successo: la squadra di Malesani arrivò fino in finale nella Coppa Uefa e con un secco 3-0 battè a Mosca l’Olympique Marsiglia. Crespo, Vanoli e Chiesa regalarono il quarto successo internazionale, secondo nella Coppa Uefa. Per Alberto Malesani fu il secondo trofeo alzato in cielo nel giro di pochissimi giorni.

    Supercoppa Italiana 1999

    L’anno perfetto del Parma continuò in Agosto quando a Milano contro il Milan vinse la Supercoppa Italiana, prima della sua storia. Crespo e Boghossian risposero al gol di Guly. Per la squadra di Malesani fu il terzo titolo nell’anno perfetto del 1999. I gialloblu entrarono di diritto tra le big del nostro campionato.

    Coppa Italia 2002

    Il Parma nei primi anni del 2000 lottò nelle primissime posizioni del campionato e anche in Europa riuscì a cogliere dei buoni risultati. Nel 2002 arrivò un’altra coppa Italia. La squadra, diretta da Carmignani, vinse un’altra volta contro la Juventus e alzò al cielo il trofeo nazionale. Dopo il 2-1 di Torino, arrivò il successo per 1-0 a Parma. Per la regola dei gol in trasferta i gialloblu alzarono al cielo il trofeo.

    Qualificazione Europa League 2015

    L’ultima bella pagina scritta sul campo dal Parma è arrivata a Maggio di quest’anno. La squadra di Donadoni centrò la qualificazione all’Europa League dopo una bellissima cavalcata in campionato. I gialloblu, guidati in campo da Parolo e Cassano raggiunsero il quinto posto e si qualificarono alla manifestazione europea. Quel successo fu l’inizio della fine e per una fideiussione non pagata la Uefa estromise la squadra dalla competizione. Poi i problemi, la cessione societaria di Ghiardi e i giorni d’oggi. Una brutta fine per una bella favola.