Pagelle Serie A 2014/15: i voti della 23esima giornata

da , il

    Pagelle Serie A 2014/15: i voti della 23esima giornata

    Si è chiusa la 23esima giornata di Serie A 2014/15 con il pareggio delle prime due in classifica con le ultime due ossia Juventus con Cesena e Roma con Parma. Non ne approfitta il Napoli che viene sconfitto dal Palermo e anzi ora deve guardarsi seriamente alle spalle dal ritorno della Fiorentina. Andiamo a scoprire tutti i voti che i team del massimo campionato si sono meritati al termine di questa due giorni di match con tantissimi gol all’attivo.

    La Juventus pareggia a sorpresa col Cesena passando subito in svantaggio, poi ribaltando la situazione e poi subendo il pareggio di Brienza. Finito qui? No, perché Vidal fa ancora in tempo a mettere la ciliegina sulla torta di una prestazione più che opaca con un rigore sbagliato. Voti 5.5 e 6.5.

    La Roma pareggia in modo sialbo con il Parma e si mangia le mani per il pareggio conseguito in serata dalla Juventus. Per i giallorossi continua la moria di risultati e un gioco sempre meno entusiasmante. Hai voglia a trovare scuse. Per i gialloblu un punto insperato. Voti 5.5 e 6.

    La Fiorentina batte 3-1 il Sassuolo nell’anticipo di San Valentino con una grande prestazione e con il battesimo al gol di Salah e la doppietta di Babacar. Ora il terzo posto non è più un miraggio. Voti 7 e 5.5.

    Il Napoli, che è ancora terzo, ma ha solamente 4 punti dai viola dopo la sconfitta netta e inequivocabile con il Palermo nell’anticipo pomeridiano del sabato. Un super Dybala autore di due assist decisivi lascia il segno e la rete di Gabbiadini non può che lasciare l’amaro in bocca. Voti 5 e 7.5.

    Vince anche la Lazio per 1 a 0 contro l’Udinese al Friuli con un rigore a cucchiaio di Candreva che rilancia i biancocelesti a cinque punti dal Napoli terzo. Voti 7 e 5.5.

    Il Torino continua nella strisca positiva pareggiando 1-1 con il Cagliari che non è riuscito nemmeno a godersi il vantaggio dato che è stato pareggiato dopo una manciata di secondi. Voti 6 a entrambi.

    La Sampdoria prosegue nella crisi nonostante i notevoli rinforzi di Gennaio e perde col Chievo Verona, non basta la rete del neo-acquisto Muriel, perché la Champions sta diventando sempre più lontana. Voti 5 e 7.

    Il Milan non sa più vincere e pareggia contro l’ostico Empoli nonostante la bella rete di Destro. Maccarone riporta la situazione in parità per un 1-1 che fa contenti i toscani. Voti 5.5 e 6.5.

    L’Inter strapazza l’Atalanta per 4-1 a Bergamo con Guarin che ritorna alla doppietta dopo tempo immemore con una prestazione lodevole. Forse la qualificazione all’Europa League sarà quasi impossibile, ma almeno l’impegno sarà apprezzato.

    Infine un gran Genoa cammina sulle rovine di un Verona sempre più nel buio e nella confusione. Non basta una doppietta dell’immortale Toni perché i rossoblu sommergono i veneti con cinque gol riportandosi prepotentemente in zona Europa League.

    RISULTATI E CLASSIFICA DOPO IL 23ESIMO TURNO