Tiger Woods si ritira: i 10 momenti salienti della carriera

Tiger Woods si ritira: i 10 momenti salienti della carriera
da in Altri Sport, Calcio, Golf, Sport, Tennis

    “Il mio gioco è inaccettabile” sono state le prime parole del comunicato stampa scritto da Tiger Woods nel momento del ritiro. Per gli appassionati di golf e per gli sportivi in generale è stata una notizia shock. Tiger Woods, uno dei più grandi golfisti di sempre, ha deciso infatti di ritirarsi, o meglio di prendersi una pausa a tempo indeterminato come ha voluto specificarla lo stesso americano nella nota ufficiale. Il motivo di questa decisione è da ricercare in un periodo negativo dove fa fatica a ritrovare i colpi che lo hanno reso celebre in tutto il mondo. Ma quali sono stati i momenti salienti della sua carriera? Sfogliate le pagine per ripercorrere le tappe della vita e della celebre carriera del golfista statunitense. Titolo vinti a grappoli, coppe e trionfi su tutti i green del mondo hanno creato il mito e la leggenda di Tiger Woods. La speranza di tutti gli sportivi che sia solo una ‘pausa di riflessione’ per poterlo rivedere presto sul green.

    Il primo sigillo di Tiger Woods fu la vittoria dei Masters nel 1997. A quel tempo lo statunitense aveva soltanto 21 anni e 3 mesi. Con quel titolo divenne il più giovane vincitore della storia del torneo. Fu l’inizio dell’ascesa nel golf internazionale.

    Tra il 2000 e 2001 vinse i 4 principali tornei Major consecutivamente. Non avendoli vinti nello stesso anno solare non fu un vero e proprio ‘Grande Slam’ e la critica gli affibbiò il nome di ‘Tiger Slam’. Fu lo stesso una impresa storica in quanto non è da tutti vincere i 4 tornei Major.

    Tiger Woods fu, da quando mise piede la prima volta sul green nel 1996, ‘vestito’ da Nike. Il colosso di abbigliamento sportivo firmò col golfista molti contratti durante gli anni e la cifra totale lorda si aggira intorno ai 150 milioni di dollari. Una vera miniera d’oro.

    Il golfista americano, vera e propria leggenda vivente negli U.S.A, decise di lanciare una serie di videogames sul golf dal nome ‘Tiger Woods Pga Tour’ nel quali il giocatore poteva immedesimare lo stesso Tiger e competere nei principali tornei.

    Tiger fu chiamato dalla PepsiCo per sponsorizzare la bevanda energetica ‘Gatorade’. L’accordo fu siglato su di una base di 100 milioni di dollari. Fu l’atleta più pagato per sponsorizzare questo tipo di prodotto. Woods durante la carriera ebbe sempre grandi entrate dagli sponsor.

    Una pagina nera della sua carriera avvenne sul finire del 2009. Woods rimase ferito durante un incidente stradale in Florida. Dalle ricostruzioni fatte dagli inquirenti uscì che la causa dell’incidente fu una scenata di gelosia da parte della moglie.

    Dopo l’incidente e gli scaldali, decise di ritirarsi a Dicembre 2009. In realtà non fu un ritiro e nell’Aprile del 2010 tornò subito a gareggiare nei Masters. Fece fatica a ritrovare i suoi colpi migliori e solo nel 2011 ritornò su i suoi livelli di inizio carriera e rientrò nella Top-30 del Mondo.

    Nella sua carriera dichiarò a più riprese che il suo sogno era quello di raggiungere il record di più Major vinti, appartenente a Nicklaus con 18. Tiger Woods ci ha provato con insistenza ma si è dovuto arrendere e fermare a 14 Major vinti tra il 1997 e il 2008.

    Durante la sua carriera Tiger Woods ha messo insieme un numero di vittorie, trofei e titoli impressionante. Ecco i suoi principali successi: 14 vittorie dei Major, 79 vittorie nei PGA Tour, 40 successi negli European Tour, 2 Japan Tour, 1 Asian Tour, 1 Australian Tour. In poche parole Tiger Woods ha vinto in tuto il mondo.

    Per capire la grandezza di Tiger Woods nel golf basterebbe leggere questo dato: 600 settimane come numero 1 del Mondo di cui 264 consecutive tra Agosto 1999 e Settembre 2004. Negli ultimi anni è riuscito a tornare il vetta alla classifica il 26 Marzo 2013.

    1106

    PIÙ POPOLARI