Fantacalcio: i 10 giocatori da vendere, la classifica

Fantacalcio 2015: i giocatori da vendere dopo il mercato di gennaio. Ci sono tanti giocatori che dopo la sessione invernali rischiano il posto. I 10 flop annunciati.

da , il

    Il calciomercato si è chiuso da pochi giorni e così cominciano le aste del Fantacalcio. Alcune squadre di Serie A sono state profondamente rinnovate come l’Inter, con gli acquisti di Shaquiri, Podolski e Brozovic, il Milan, con gli arrivi di Destro, Paletta, Antonelli e Cerci e la Sampdoria con Eto’o e Muriel. Ci sono team hanno pensato solo a sfoltire gli esuberi mentre altri hanno puntato ad usati sicuri per rinforzare la rosa. Ma quali sono stati i giocatori che, dopo questa sessione di mercato, verranno penalizzati maggiormente? Abbiamo scelto i 10 giocatori che disputeranno un girone di ritorno al di sotto delle attese. Se giocate al Fantacalcio, liberatevene il prima possibile se non volete vedere i vostri calciatori più il tempo in panchina che quello sul rettangolo di gioco. Sfogliate le pagine per scoprire quelli che saranno i 10 flop del Fantacalcio da qui a Giugno 2015.

    10. Simone Verdi

    Il suo girone di andata all’Empoli è stato positivo. Per l‘ex fantasista della Primavera del Milan il 2015 potrebbe rivelarsi duro con l’arrivo di Saponara. Nella squadra toscana c’è posto per un solo fantasista e da quando è arrivato, Saponara sta giocando titolare. Verdi è diventato un rincalzo.

    9. Babacar

    Il giovane attaccante della Fiorentina è stato per lungo tempo un titolare. Ora col rientro di Mario Gomez, gli arrivi di Diamanti, Gilardino e Salah rischia di finire la stagione da comprimario. Nel 3-5-1-1 di Montella c’è spazio per un unico centravanti.

    8. Hernanes

    Il centrocampista dell’Inter, titolare con Mazzarri, è scivolato in panchina con la gestione di Mancini. L’ex fantasista della Lazio non trova una collocazione definita nel 4-2-3-1 del Mancio. Passo lento per fare l’esterno, troppo offensivo per giocare davanti alla difesa. Si gioca il ruolo del fantasista con Palacio, Kovacic e Shaquiri. Troppa concorrenza, vendetelo.

    7. Ghoulam

    Il terzino del Napoli rischia il posto da titolare fisso che aveva conquistato nella passata stagione. L’arrivo di Strinic e l’ottimo impatto in queste prime partite, hanno fatto scricchiolare il suo ruolo da titolarissimo. Il difensore africano rischia e anche un Fantaallenatore potrebbe sostituirlo.

    6. Matri

    Al Genoa giocava sempre, alla Juventus non giocherà mai. Tevez è insostituibile, Morata è il futuro e Llorente una certezza. Matri farà il ‘Giovinco’ ossia spettatore non pagante. Se lo avete al Fantacalcio vendetelo il prima possibile.

    5. Iturbe

    Acquistato dalla Roma in estate come un top-player ha passato l’inizio di campionato tra panchina, infermieria e prestazioni opache. Ora un altro infortunio che lo terrà fuori 6/7 settimane. Non vale la pena tenerlo nella Vostra fantasquadra. Da qui a fine campionato vedrà ben poco il campo.

    4. Bergessio

    L’ex Catania giocava già poco con Okaka, Eder e Gabbiadini. Venduto quest’ultimo sono arrivati: Eto’o, Muriel e Correa. L’attaccante argentino era ad un passo dalla Lazio poi è sfumata la cessione sul gong del calciomercato. Marcirà in panchina in questa seconda parte di stagione.

    3. Neto

    Il forte portiere della Fiorentina è diventato una riserva. Non vuole rinnovare e ha accettato di non giocare più fino a Giugno. Tenerlo è inutile perchè Montella e la società hanno puntato su Tatarusanu. Neto sarà un buon acquisto per il prossimo fantamercato ma non per questa seconda parte di stagione.

    2. Mexes

    Ad inizio stagione era l’ultima scelta della difesa rossonera. Dopo le prestazioni imbarazzanti dei compagni, ha scalato le gerarchie diventando titolare e persino capitano nel derby. La follia contro Mauri in Lazio-Milan gli è costata una maxi squalifica e probabilmente la rottura col Milan. L’arrivo di Paletta l’ha rispedito ai margini della squadra.

    1. Tutto il Parma

    Non si parla di un singolo giocatore ma di un blocco intero, ossia il Parma. La squadra emiliana, con guai finanziari notevoli e con la grana stipendi, è ultimissima e i giocatori sembrano giustamente demotivati. In pochi riusciranno a mettersi in mostra in questa seconda parte di stagione. I voti saranno bassi da qui alla retrocessione matematica.