Pagelle Serie A: i voti del 14esimo turno

da , il

    Pagelle Serie A: i voti del 14esimo turno

    Puntuale come sempre arriva la pagella del 14esimo turno di Serie A 2014/15 che si concentra sulla tre giorni di campionato che ha visto sia la Roma sia la Juventus pareggiare e lasciare che le inseguitrici si avvicinassero. Ci stiamo riferendo alle due genoane ossia Genoa e Sampdoria, che stanno continuando a stupire, confermando di avere tutte le carte in regola per lottare per l’accesso alla prossima Champions League. Di contro, le milanesi navigano in posizioni insolite con il Milan a metà classifica e l’Inter a 6 punti dalla retrocessione. Diamo un’occhiata a tutti i voti.

    La capolista JUVENTUS pareggia 0 a 0 nel quasi derby contro la FIORENTINA come al solito ricco di cartellini e di agonismo molto spinto. I bianconeri non riescono a sbloccare il risultato e anzi Buffon deve salvare su una bella conclusione di Cuadrado. Voti 6 a entrambe.

    La ROMA deve fare gli straordinari per pareggiare un ostico SASSUOLO che quest’anno sa il fatto suo e lo ha potuto dimostrare maggiormente grazie alla superiorità numerica. I giallorossi accorciano e poi pareggiano con Ljajic, entrambe le reti sono state molto discusse. Voti 6 per la Roma, 6.5 per il Sassuolo.

    Il GENOA completa il passaggio di consegne col MILAN battendolo 1-0 dimostrando di avergli preso il ruolo ricoperto negli ultimi anni ossia di squadra da Champions. Segna Antonelli al 33′. Voti 7.5 per i padroni di casa, 5.5 per gli ospiti.

    La SAMPDORIA batte 3-1 il VERONA in trasferta in una gara certo condizionata dall’espulsione+rigore a metà del primo tempo che ha ridotto i veneti in 10, ma non domi. Toni ha pareggiato, ma nella ripresa i blucerchiati hanno fatto ancora una volta esplodere di gioia Ferrero. Voti 7 e 6.

    Il NAPOLI impara che l’EMPOLI è una squadra che tutti non devono prendere sotto gamba. Va in doppio svantaggio, ma sfrutta l’inesperienza dei toscani che ancora una volta si fanno riprendere, è 2-2. Voti 6.5 e 7.

    La LAZIO stacca il biglietto bonus contro il PARMA con qualche fatica di troppo: in un campionato dove tutti vincono contro gli emiliani (tranne l’Inter, ed è stato emblematico), i biancocelesti devono rimontare i padroni di casa, ma alla fine si riportano in zona Europa League. Voti 6 per entrambe.

    La disastrosa INTER passa in vantaggio contro l’UDINESE ma viene rimontata e sconfitta in casa e merita la posizione a pochi punti dalla zona retrocessione. Difficilmente ci finirà dentro, ma non è così semplice che quest’anno possa lottare per qualcosa di decoroso. Bella rivincita per Stramaccioni. Voti 4 e 6.

    Pazzesco 3 a 2 tra ATALANTA e CESENA che ha emozionato il pubblico di Bergamo. Il TORINO non vince più e si ferma sul 2 a 2 contro il pimpante PALERMO, importantissima vittoria in chiave retrocessione per il CHIEVO VERONA sul CAGLIARI di Zeman

    RISULTATI E CLASSIFICA SERIE A