NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

I cinque calciatori più sfortunati della storia

I cinque calciatori più sfortunati della storia
da in Calcio, Sport
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 16/11/2016 07:17

    Rossi infortunato

    Nella metafora che il calcio è come la vita, anche sul rettangolo di gioco serve sempre quel pizzico di fortuna che ti possa aiutare nelle situazioni più critiche della carriera. Ci sono alcuni calciatori che, nonostante siano arrivati a giocare partite di alto livello con le nazionali o con i propri club, hanno portato con sè sempre tanta sfortuna. I motivi sono differenti e variano dagli infortuni a giocate sbagliate o scelte errate. Ecco la classifica dei 5 giocatori che sono tra i più sfortunati della storia del calcio.

    Rossi

    L’attaccante dell’Italia ha un talento puro ma anche un ginocchio di cristallo. Purtroppo per lui, seppur sia ancora nel pieno dell’attività avendo 27 anni, la carriera finora non gli ha sorriso. Nelle ultime stagioni ha passato più partite in ospedale che quelle in campo. Il suo ginocchio ha fatto crack ben 4 volte negli ultimi anni ma lui continua a lottare come un leone. Ora sta provando a rimettersi in gioco dopo l’ennesimo infortunio.

    Deisler

    Deisler è stato uno dei più grandi talenti usciti dalla Bundesliga negli ultimi 15 anni. Dopo aver incantato la Germania arrivò la chiamata del Bayern Monaco. Doveva diventare il faro della squadra più titolata tedesca ma un grave infortunio lo portò ad una mezza depressione. Da li non riuscì più ad uscirne e a 27 anni decise di ritirarsi.

    De La Red

    Ruben De La Red è stato uno dei centrocampisti più tecnici di Spagna. Durante la sua carriera da professionista vinse un europeo, una Liga e una supercoppa. Purtroppo per lui la carriera durò soltanto 51 presenze. Sul più bello della sua carriera gli fu riscontrato un problema cardiaco grave che gli stroncò il suo futuro nel mondo del calcio. Un vero peccato.

    Ibrahimovic

    Scegliere Ibrahimovic è ovviamente una provocazione visto il palmares mostruoso del campione svedese. Seppur fortunatissimo per quanto il calcio gli ha dato, Ibra ha avuto sfortuna in alcune scelte fatte durante la carriera. Nel 2010 abbandonò l’Inter per vincere la Champions col Barcelona ma furono i nerazzurri a trionfare in europa. Nel 2011 lasciò il Barcellona per il Milan e i blaugrana divennero campioni d’Europa. Caso buffo che Ibra ha vinto i principali campionati europei ma mai la Champions.

    Van Basten

    Van Basten è stato uno dei più grandi centravanti, se no il migliore, degli ultimi 25 anni. Classe cristallina, talento indiscutibile e palmares ricco di campionati e Coppe dei Campioni vinte. Per sua sfortuna, ma anche di tutti gli amanti del calcio, la sua carriera è stata troppo condizionata dai problemi alla caviglia. Quasi sempre ha giocato con una condizione fisica inferiore al 100% eppure è stato il migliore. Cosa avrebbe potuto fare con un fisico integro e perfetto?

    706

    PIÙ POPOLARI