NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Roberto Mancini: i 7 successi conquistati con l’Inter

Roberto Mancini: i 7 successi conquistati con l’Inter
da in Calcio, Coppa Italia, Roberto Mancini, Sport
Ultimo aggiornamento: Venerdì 14/11/2014 16:12

    È un glorioso passato quello che ha legato Roberto Mancini all’Inter: l’allenatore marchigiano ritorna sulla panchina neroazzurra dopo l’esonero del deludente Walter Mazzarri, campione del mondo di scuse. A Milano, il Mancio ha messo a segno sette successi ricchi di prestigio che valgono come da perle migliori del loro curriculum. Dagli scudetti alla Coppa Italia fino alla Supercoppa Italiana, manca un grane sigillo europeo, ma certo come minimo e stando ottimisti potrebbe avvenire non prima del 2015/16. Rinfreschiamo la memoria sui sette hurrà di Mancini.

    Il primo successo è datato 2004/05 con la Coppa Italia vinta contro la Roma per andare a rompere un digiuno che durava ben dal 1998. Con la vecchia formula dell’andata e ritorno, i neroazzurri vincono 2-0 con bis di Adriano all’andata e 1-0 al ritorno con gran gol di Mihajlovic

    In estate arriva anche la seconda Supercoppa della società conquistata al Delle Alpi di Torino per 1-0 con un gol ai tempi supplementari di Sebastian Veron. Ovviamente contro l’odiatissima Juventus.

    Vincere uno scudetto arrivando terzi sul campo: ecco l’impresa di Roberto Mancini che gode della penalizzazione di Juventus e Milan per via delle vicende calciopoli e esulta, seppur in ritardo, con i 76 punti messi a segno contro i 91 dei bianconeri e gli 88 dei cugini. Si tratta del primo scudetto di Massimo Moratti.

    La doppietta si completa con la vittoria contro la Roma in finale scudetto. Dopo l’1-1 all’Olimpico con gol di Cruz e Mancini c’è la vittoria per 3-1 a San Siro firmato da Cambiasso, Cruz e Martins; ininfluente il gol di Nonda.

    E c’è anche spazio per la seconda Supercoppa ancora contro la Roma con un’incredibile rimonta dallo 0-3 dell’andata al 4-3 del ritorno. Prima i gol di Mancini (giocatore) e doppietta di Aquilani, poi doppietta di Vieira, Crespo e infine Luis Figo nei tempi supplementari.

    Gioco facile nello scudetto senza Juventus e con le prede Vieira e Ibrahimovic in neroazzurro: la corsa è senza paragoni con 97 punti finali e il vantaggio della penalizzazione inflitta a Milan, Fiorentina e Lazio. Tra i record, anche 17 vittorie consecutive.

    Si chiude con la tripletta con una lotta entusiasmante contro la Roma che recupera tantissimo nel ritorno ma non completa la rimontona. Non basta per la conferma di Mancini che viene esonerato a Maggio per fare spazio a Mourinho.

    763

    PIÙ POPOLARI