GP Singapore F1 2014, gara: Hamilton vola, Rosberg ko

GP Singapore F1 2014, gara: Hamilton vola, Rosberg ko
da in Formula 1, Mercedes, Sport, automobilismo
Ultimo aggiornamento:

    Colpo grosso di Lewis Hamilton che vince il GP di Singapore F1 2014 e passa in vetta alla classifica del mondiale. Pronti via e c’è subito un colpo di scena. In griglia di partenza, prima del giro di ricognizione, Nico Rosberg ha un problema elettronico e non riesce a partire. Costretto alla rimonta dai box si deve fermare dopo pochi giri per il perdurare del problema elettrico. Per lui uno 0 in classifica che gli costa la leadership del Mondiale. Salgono sul podio le due Red Bull con Vettel che resiste fino alla fine dagli attacchi di Ricciardo e Alonso 4°.

    La Ferrari ha rischiato e ha provato di beffare tutti. La strategia della Rossa è cambiata a gara in corso con l’entrata in pista della safety car. Il muretto ha deciso di non fare rientrare Alonso e di portarlo fino al termine della gara e sperando in un ulteriore contrattempo dei rivali. Lo spagnolo è riuscito a resistere in seconda posizione per tanti giri ma alla fine si è dovuto accontentare del quarto posto finale. La corsa si è conclusa con un giro d’anticipo, per il raggiungimento del limite massimo di 2 ore di gara. Dietro ai primi quattro si è classificato Massa con un ottimo Vergnè 6°. La zona punti è stata completata da: Perez, Raikkonen, Hulkenberg e Magnussen.

    Sempre loro due, sempre le Mercedes davanti a tutti. Nico Rosberg e Lewis Hamilton continuano la loro corsa al titolo dominando quasi tutte le sessioni del Mondiale. Nella gara di Domenica, sarà Lewis Hamilton a partire in pole position davanti al compagno di box, Rosberg.

    L’inglese ha preceduto il rivale per solo sette millesimi beffandolo nel finale. Rispetto ad altre qualifiche, quelle di oggi sono sempre molto più incerte con i top team racchiusi in un fazzoletto. A spuntarla alla fine sono state le frecce d’argento, con le due Red Bull di Ricciardo 3° e Vettel 4° a monopolizzare la seconda fila. Alonso, veloce in Q1 e Q2 si è dovuto arrendere solo all’ultimo run disponibile.
    A completare la terza fila ci sarà l’ex ferrarista Massa, distante +0.319 dal leader delle qualifiche. Raikkonen, sembrato in ottima forma durante la Q1 e Q2, si è dovuto accontentare della settima posizione per un problema meccanico mentre era lanciato nel suo giro finale. Sfortunato il finlandese che avrebbe meritato di partire più avanti in griglia. Appuntamento a Domenica quando, dalle ore 14 italiane con diretta su Rai 1, si accenderanno i motori sul Gran Premio di Singapore 2014.

    504

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Formula 1MercedesSportautomobilismo
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI