Dnipro-Inter 0-1: nerazzurri corsari in Ucraina

Dnipro-Inter 0-1: nerazzurri corsari in Ucraina
da in Calcio, Europa League, Inter, Serie A, Sport
Ultimo aggiornamento:
    Dnipro-Inter 0-1: nerazzurri corsari in Ucraina

    L’Inter ritorna in Europa con una vittoria importante. Gli uomini di Walter Mazzarri passano sul neutro di Kiev per 1-0 e si portano in testa al girone. Dopo un primo tempo soporifero, senza occasioni da gol, arriva l’esplusione di Rotan per gli ucraini. L’Inter pressa e passa al 71′ con D’Ambrosio. L’ex terzino del Torino non lascia scampo al portiere Boyko e sigla, quello che poi risulterà il gol che vale i tre punti. L’Inter, complice il pareggio nell’altra sfida del girone, si porta già in testa al gruppo. Ora due sfide casalinghe che potrebbero già mettere una seria ipoteca sul passaggio del turno ai sedicesimi di finale.

    Inter-Dnipro questa sera, con calcio d’inizio alle ore 19 italiane e con diretta su Premium Calcio, rappresenta il debutto europeo nell’Europa League 2014/2015 della squadra interista. Dopo un anno di assenza, i nerazzurri tornano dunque a calcare i prati d’Europa. L’avversario non è da sottovalutare e la trasferta in Ucraina potrebbe rivelarsi dolorosa se non verrà affrontata nel giusto modo. In questa ottica sono da analizzare le probabili scelte che effettuerà Mazzarri. Squadra chiusa e pronta a pungere in contropiede. La formazione sembra ormai decisa per dieci undicesimi. L’unico dubbio per il tecnico toscano è chi dovrà supportare Guarin tra Osvaldo e Palacio. L’oriundo sembra il netto favorito.
    L’Inter, dopo lo scoppiettante 7-0 rifiliato al Sassuolo, scenderà in campo sul neutro di Kiev per il suo esordio in Europa. Delle sei partite del girone, quella di oggi, sarà sicuramente la più ostica. Il Dnipro, secondo in Ucraina dopo sei giornate, è stato eliminato dai playoff di Champions League dal Copenhagen e vuole provare ad andare avanti nella seconda competizione europea. Mazzarri sembra intenzionato a fare qualche cambio rispetto alla vittoria di Domenica. Davanti ad Handanovic, non ci sarà Ranocchia. Il capitano nerazzurro lascierà il posto a Campagnaro. Al centro della difesa ci sarà Vidic coadiuvato da Juan Jesus. Il folto centrocampo dell’Inter avrà il doppio compito di arginare gli attacchi ucraini e provare a supportare l’unica punta Osvaldo. Fuori Kovacic per un problema ad un piede e dentro Guarin. Il colombiano vuole riconquistare la fiducia dell’ambiente e del tecnico. Dentro anche Kuzmanovic e M’Vila per dare un turno di riposo a Medel e Icardi. Un 3-5-1-1 o un camaleontico 3-4-2-1 per provare a strappare un successo che sarebbe fondamentale per il cammino europeo.

    Il Dnipro è una squadra solida e insidiosa da affrontare. Nel consueto 4-2-3-1 di Markevych saranno da temere i tre trequartisti. L’uomo di maggior tasso tecnico è il capitano Konoplyanka che parte spesso dalla sinistra per poi accentrarsi e far male alle difese avversarie. Occhi puntati anche su Luchkevych che, dopo le ottime prestazioni in campionato, è diventato uno dei giocatori più osservati dell’est europa. Se la coppia di centrali difensivi, composta dall’ex Fiorentina Mazuch e il brasiliano Douglas, è affidabile non si può dire altrimenti per i terzini. L’Inter dovrà provare a pungere in fascia per scardinare la difesa ucraina.

    DNIPRO (4-2-3-1): Boyko; Fedetskiy, Mazuch, Douglas, Mihunov; Kankava, Kravchenko; Luchkevych, Bruno Gama, Konoplyanka; Zozulya. All. Markevych.
    Panchina: Lastuvka, Cheberyachko, Politylo, Bartulovic, Leo Matos, Shakhov, Kalinic.
    Indisponibili: Seleznyov, Matheus, Mandzyuk.

    INTER (3-5-1-1): Handanovic; Campagnaro, Vidic, Juan Jesus; D’Ambrosio, Hernanes, M’Vila, Kuzmanovic, Dodò; Guarin; Osvaldo. All. Mazzarri.
    Panchina: Carrizo, Ranocchia, Jonathan, Obi, Kovacic, Palacio, Icardi.
    Squalificati: Medel (1).
    Indisponibili: Nagatomo.

    ARBITRO: Zwayer (GER).

    657

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CalcioEuropa LeagueInterSerie ASport

    Referendum costituzionale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI