NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

US Open 2014 Tennis: Cilic vince la finale tra outsider

US Open 2014 Tennis: Cilic vince la finale tra outsider
da in Sport, Tennis, Agnieszka Radwanska, Camila Giorgi, Caroline Wozniacki
Ultimo aggiornamento:

    Martin Cilic vince la finale degli US Open più impronosticabile di sempre: l’edizione 2014 del grande slam americano ha visto infatti di fronte il croato 25enne contro il 24enne giapponese Kei Nishikori. I due outsider hanno conquistato l’accesso alla partita della vita con merito, battendo man mano tennisti molto più quotati e d’esperienza, soprattutto l’asiatico, che infatti si è presentato sul campo centrale di Flushing Meadows visibilmente più stanco. Non c’è stata quasi storia con un punteggio di 6-3, 6-3, 6-3 che consegna il primo titolo dello slam Cilic e vede sfumare la prima vittoria di un asiatico nei primi quattro tornei che contano.

    È una vittoria storica quella di Serena Williams negli US Open 2014 di Tennis: l’americana ha infatti conquistato il suo sesto titolo qui e il diciottesimo generale nel grande slam andando a pareggiare i conti con due mostri sacri come Chris Evert e Martina Navratilova. Niente da fare per l’amica-rivale, la danese Caroline Wozniacki che ha dovuto soccombere per 6-3 6-3 alla potenza della panterona che ha impiegato solo un’ora e un quarto per portarsi a casa il titolo e i 4 milioni di dollari del primo premio. Attendendo la finale maschile totalmente impronosticabile tra Kei Nishikori e Marin Cilic, il titolo del doppio maschile è andato ancora una volta ai gemelli Bob e Mike Bryan al 16° Slam e 100° titolo in carriera. Niente da fare nel doppio per Flavia Pennetta e Martina Hingis: la coppia si è fermata in finale con le russe Eketerina Makarova e Elena Vesnina negli US Open 2014 con il punteggio di 2-6 6-3 6-2 in poco più di due ore di gioco.

    Dopo Sara Errani, anche Flavia Pennetta si è qualificata per i quarti degli Us Open, quarta e ultima prova stagionale del Grande Slam. La 32enne brindisina, testa di serie numero 11 e semifinalista a Flushing Meadows la scorsa stagione, ha sconfitto per 7-5, 6-2, in un’ora e 20 minuti di partita, la 29enne australiana Casey Dellacqua, testa di serie numero 29. Nel prossimo turno l’azzurra affronterà la vincente del match tra Serena Williams e Kaia Kanepi. Per il terzo anno di fila il tennis femminile azzurro avrà due rappresentanti nei quarti dello Slam americano. Nel 2012 ci fu il derby Errani-Vinci, vinto dalla brindisina, nel 2013 sempre la Vinci fu fermata dalla Pennetta.

    E’ tempo di tennis e dell’ultimo Open dell’anno: lo US Open 2014. A Ney York si sono riuniti i tennisti più forti del Mondo per darsi battaglia nell’US Open 2014. In molti sono arrivati nella Grande Mela con l’intento di portasi a casa il prestigioso torneo. La kermesse statunitense prenderà il via nella giornata di oggi e si concluderà l’8 Settembre. La formula del torneo è quella ad eliminazione diretta e anche i big del tennis sono stati inseriti dal primissimo turno. Di seguito troverete i protagonisti, sia maschili che femminili, che proveranno ad aggiudicarsi l’ultimo Slam stagionale sul cemento del Flushing Meadows.

    Per quanto riguarda il programma maschile, diversi tennisti hanno le carte in regola per arrivare fino alla finalissima. Chi parte con l’onere e onore del favorito è Novak Djokovic. Il serbo, numero 1 al Mondo e reduce dal successo di Wimbledon, ha vinto gli US Open solo una volta nel 2011. Il suo percorso, fino agli ottavi, dovrebbe essere in discesa poi potrebbe trovare sulla sua strada due ossi duri come Isner e Andy Murray. Il britannico, attualmente nono nella classifica ATP e vincitore nel 2012, punta con decisione a fare un buon torneo per scalare qualche posizione nella graduatoria mondiale. Dall’altra parte del tabellone c’è un certo Roger Federer.

    Lo svizzero, almeno sulla carta, potrebbe essere già virtualmente ai quarti di finale non avendo avversari di valore negli ipotetici accoppiamenti. Il Re degli US Open, già 5 volte lo svizzero ha alzato al cielo il trofeo, sembra aver le carte in regola per arrivare fino alla finalissima.

    Novak Djokovic (SRB) (1) – Diego Schwartzman (ARG)
    Gilles Muller (LUX) – Paul-Henri Mathieu (FRA)
    Maximo Gonzalez (ARG) – Sam Querrey (USA)
    Yen-Hsun Lu (TPE) – Guillermo Garcia-Lopez (ESP) (28)
    Philipp Kohlschreiber (GER) (22) – qualificato
    Michael Llodra (FRA) – Daniel Gimeno-Traver (ESP)
    Mikhail Kukushkin (KAZ) – Jan-Lennard Struff (GER)
    Marcos Giron (USA) – John Isner (USA) (13)
    Jo-Wilfried Tsonga (FRA) (9) – Juan Monaco (ARG)
    qualificato – Aleksandr Nedovyesov (KAZ)
    Pablo Carreno Busta (ESP) – qualificato
    Benoit Paire (FRA) – Julien Benneteau (FRA) (24)
    Fernando Verdasco (ESP) (31) – Blaz Rola (SLO)
    Bradley Klahn (USA) – Andrey Kuznetsov (RUS)
    qualificato – Radek Stepanek (CZE)
    Robin Haase (NED) – Andy Murray (GBR) (8)

    Stan Wawrinka (SUI) (3) – Jiri Vesely (CZE)
    Thomaz Bellucci (BRA) – Nicolas Mahut (FRA)
    Blaz Kavcic (SLO) – Donald Young (USA)
    Alejandro Falla (COL) – Jeremy Chardy (FRA) (30)
    Mikhail Youzhny (RUS) (21) – Nick Kyrgios (AUS)
    Sergiy Stakhovsky (UKR) – Andreas Seppi (ITA)
    Simone Bolelli (ITA) – Vasek Pospisil (CAN)
    Edouard Roger-Vasselin (FRA) – Tommy Robredo (ESP) (16)
    Kei Nishikori (JPN) (10) – Wayne Odesnik (USA)
    Pablo Andujar (ESP) – Jack Sock (USA)
    Matthew Ebden (AUS) – Tobias Kamke (GER)
    Albert Montanes (ESP) – Leonardo Mayer (ARG) (23)
    Lukas Rosol (CZE) (29) – qualificato
    Victor Estrella Burgos (DOM) – Igor Sijsling (NED)
    qualificato – Benjamin Becker (GER)
    qualificato – Milos Raonic (CAN) (5)

    Tomas Berdych (CZE) (6) – Lleyton Hewitt (AUS)
    qualificato – Martin Klizan (SVK)
    Evgeny Donskoy (RUS) – qualificato
    Teymuraz Gabashvili (RUS) – Santiago Giraldo (COL) (27)
    Feliciano Lopez (ESP) (19) – Ivan Dodig (CRO)
    Steve Johnson (USA) – qualificato
    Lukas Lacko (SVK) – Dominic Thiem (AUT)
    Kenny De Schepper (FRA) – Ernests Gulbis (LAT) (11)
    Marin Cilic (CRO) (14) – Marcos Baghdatis (CYP)
    qualificato – qualificato
    Jerzy Janowicz (POL) – Dusan Lajovic (SRB)
    Pablo Cuevas (URU) – Kevin Anderson (RSA) (18)
    Gilles Simon (FRA) (26) – qualificato
    Noah Rubin (USA) – Federico Delbonis (ARG)
    Bernard Tomic (AUS) – Dustin Brown (GER)
    Damir Dzumhur (BIH) – David Ferrer (ESP) (4)

    Grigor Dimitrov (BUL) (7) – Ryan Harrison (USA)
    Carlos Berlocq (ARG) – Dudi Sela (ISR)
    qualificato – David Goffin (BEL)
    Frank Dancevic (CAN) – Joao Sousa (POR) (32)
    Gael Monfils (FRA) (20) – Jared Donaldson (USA)
    Alejandro Gonzalez (COL) – Dmitry Tursunov (RUS)
    qualificato – Paolo Lorenzi (ITA)
    Denis Istomin (UZB) – Richard Gasquet (FRA) (12)
    Fabio Fognini (ITA) (15) – Andrey Golubev (KAZ)
    Pere Riba (ESP) – Adrian Mannarino (FRA)
    qualificato – Tim Smyczek (USA)
    Andreas Haider-Maurer (AUT) – Roberto Bautista Agut (ESP) (17)
    Ivo Karlovic (CRO) (25) – Jarkko Nieminen (FIN)
    Jurgen Melzer (AUT) – Marcel Granollers (ESP)
    Albert Ramos-Vinolas (ESP) – Sam Groth (AUS)
    Marinko Matosevic (AUS) – Roger Federer (SUI) (2)

    Serena Williams, dai bookmakers di tutto il mondo, è data come la grande favorita per la vittoria finale. La forte tennista non ha comunque un percorso semplice: al secondo turno la nostra Schiavone e successivamente la Stosur agli ottavi e Ana Ivanovic ai quarti sono dei banchi di prova importanti. Maria Sharapova, nella parte bassa del tabellone, ha buone possibilità di andare in finale ma dovrà subito vedersela con la Kirilenko e successivamente con la polacca Wozniacki. Una possibile outsider per la vittoria finale è la giovane canadese Eugenie Bouchard che, dopo aver raggiunto durante quest’anno, le semifinali dell’Australian Open, del Rolland Garros e la finalissima di Wimbledon è pronta per il primo successo.

    Serena Williams (USA) (1) – Taylor Townsend (USA)
    Francesca Schiavone (ITA) – Vania King (USA)
    Varvara Lepchenko (USA) – Alison Van Uytvanck (BEL)
    Mona Barthel (GER) – Shuai Zhang (CHN) (32)
    Samantha Stosur (AUS) (24) – Lauren Davis (USA)
    Pauline Parmentier (FRA) – Kaia Kanepi (EST)
    Coco Vandeweghe (USA) – Donna Vekic (CRO)
    Ajla Tomljanovic (AUS) – Carla Suarez Navarro (ESP) (15)
    Flavia Pennetta (ITA) (11) – Julia Goerges (GER)
    Shelby Rogers (USA) – qualificata
    Nicole Gibbs (USA) – Caroline Garcia (FRA)
    Teliana Pereira (BRA) – Anastasia Pavlyuchenkova (RUS) (23)
    Casey Dellacqua (AUS) (29) – Patricia Mayr-Achleitner (AUT)
    qualificata – qualificata
    Karolina Pliskova (CZE) – Yvonne Meusburger (AUT)
    Alison Riske (USA) – Ana Ivanovic (SRB) (8)

    Petra Kvitova (CZE) (3) – Kristina Mladenovic (FRA)
    Klara Koukalova (CZE) – Petra Cetkovska (CZE)
    qualificata – Katarzyna Piter (POL)
    Jarmila Gajdosova (AUS) – Madison Keys (USA) (27)
    Svetlana Kuznetsova (RUS) (20) – Marina Erakovic (NZL)
    Elena Vesnina (RUS) – qualificata
    Chanelle Scheepers (RSA) – Christina McHale (USA)
    Misaki Doi (JPN) – Victoria Azarenka (BLR) (16)
    Dominika Cibulkova (SVK) (12) – Catherine Bellis (USA)
    Zarina Diyas (KAZ) – qualificata
    Elina Svitolina (UKR) – Polona Hercog (SLO)
    Grace Min (USA) – Ekaterina Makarova (RUS) (17)
    Barbora Zahlavova Strycova (CZE) (30) – qualificata
    Yaroslava Shvedova (KAZ) – Monica Niculescu (ROU)
    Sorana Cirstea (ROU) – Heather Watson (GBR)
    Olga Govortsova (BLR) – Eugenie Bouchard (CAN) (7)

    Angelique Kerber (GER) (6) – qualificata
    qualificata – qualificata
    Belinda Bencic (SUI) -. Yanina Wickmayer (BEL)
    Aleksandra Wozniak (CAN) – Kurumi Nara (JPN) (31)
    Sloane Stephens (USA) (21) – Annika Beck (GER)
    Virginie Razzano (FRA) – Johanna Larsson (SWE)
    Karin Knapp (ITA) – Tsvetana Pironkova (BUL)
    Bojana Jovanovski (SRB) – Jelena Jankovic (SRB) (9)
    Lucie Safarova (CZE) (14) – Timea Babos (HUN)
    qualificata – Stefanie Voegele (SUI)
    Romina Oprandi (SUI) – Daniela Hantuchova (SVK)
    Amandine Hesse (FRA) – Alize Cornet (FRA) (22)
    Roberta Vinci (ITA) (28) – Paula Ormaechea (ARG)
    Irina-Camelia Begu (ROU) – Silvia Soler-Espinosa (ESP)
    Shuai Peng (CHN) – Jie Zheng (CHN)
    Sharon Fichman (CAN) – Agnieszka Radwanska (POL) (4)

    Maria Sharapova (RUS) (5) – Maria Kirilenko (RUS)
    Kristyna Pliskova (CZE) – Alexandra Dulgheru (ROU)
    Julia Glushko (ISR) – Madison Brengle (USA)
    qualificata – Sabine Lisicki (GER) (26)
    Andrea Petkovic (GER) (18) – qualificata
    Tereza Smitkova (CZE) – Monica Puig (PUR)
    Anna Schmiedlova (SVK) – qualificata
    Magdalena Rybarikova (SVK) – Caroline Wozniacki (DEN) (10)
    Sara Errani (ITA) (13) – Kirsten Flipkens (BEL)
    qualificata – Camila Giorgi (ITA)
    Kiki Bertens (NED) – Timea Bacsinszky (SUI)
    Kimiko Date-Krumm (JPN) – Venus Williams (USA) (19)
    Garbine Muguruza (ESP) (25) – qualificata
    Johanna Konta (GBR) – Shahar Peer (ISR)
    Jana Cepelova (SVK) – Maria Teresa Torro Flor (ESP)
    Danielle Rose Collins (USA) – Simona Halep (ROU) (2)

    Saranno dieci i tennisti italiani impegnati negli US Open 2014. La squadra maschile sarà composta da: Simone Bolelli, Fabio Fognini, Paolo Lorenzi e Andreas Seppi mentre quella femminile vedrà scendere in campo: Sara Errani, Camila Giorgi, Karin Knapp, Flavia Pennetta, Francesca Schiavone e Roberta Vinci.
    Negli Open Maschili c’è grande attesa per Fognini (primo turno con il kazako Andrey Golubev) che ha un cammino abbastanza agevole fino agli ottavi dove troverà un certo Roger Federer. Seppi dovrebbe superare senza problemi l’ucraino Sergiy Stakhovsky ma avrà vita dura dopo contro il russo Mikhail Youzhny. Per Lorenzi che debutterà con un qualificato ci sarà la ghiotta occasione di superare per la prima volta il primo turno. Sorteggio complicato per Bolelli che se la vedrà col canadese Vasek Pospisil.

    Le azzurre agli US Open 2014 di tennis proveranno a dire la loro per migliorare le proprie posizioni nella classifica ATP. Flavia Pennetta ha le qualità e un possibile calendario benevolo. La tedesca Julia Goerges, probabile secondo turno con la statunitense Shelby Rogers e terzo con la russa Anastasia Pavlyuchenkova sembrano alla portata dell’azzurra. Negli ottavi ci potrebbe essere il difficile scoglio della serba Ana Ivanovic. Potrebbero andare lontano anche Vinci e Giorgi che stanno attraversando un ottimo stato di forma. Per la Giorgi , già dal secondo turno, ci potrebbe essere un possibile derby con la Errani. La Schiavone parte favorita contro la statunitense Vania King ma sarà difficile impensierire Serena Williams al turno successivo. Sorteggio duro per la Knapp con la bulgara Tsvetana Pironkova.

    2074

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN SportTennisAgnieszka RadwanskaCamila GiorgiCaroline Wozniacki
    PIÙ POPOLARI