Serie A: Juventus e Roma, buona la prima

da , il

    Serie A: Juventus e Roma, buona la prima

    Parte bene il campionato per la prima e la seconda della scorsa stagione. La Juventus inaugura la Serie A battendo uno a zero il Chievo Verona grazie a un autogol, è vero, ma in una partita ricchissima di occasioni e piuttosto sfortunata (3 legni). Massimiliano Allegri sfata il mito che lo vede poco competitivo nella prima partita e mette in campo una squadra senza il regista Pirlo infortunato, puntando sul giovanissimo Coman: il 18enne francese ripaga la fiducia con un’eccellente prestazione. La Roma batte 2 a 0 la Fiorentina nel primo big match del 2014/15 confermando di essere sullo stesso piano dei bianconeri.

    Dopo quattro anni, Massimiliano Allegri ritorna alla vittoria alla prima di campionato e lo fa con la sua nuova squadra, nientemeno che i tris-campioni d’Italia della Juventus. In casa del Chievo Verona, i bianconeri dominano il primo tempo e la prima metà del secondo, creando occasioni a grappoli, mettendo in opera un gioco ancora un po’ legnoso e non così svelto, ma più che concreto. Su tutti spicca il 18enne Coman (per altro con la febbre) che si prodiga in accelerazioni, dribbling, scambi sul gioco corto e anche diverse conclusioni. Non trova il gol, ma dimostra di poter essere un altro Pogba visto che è arrivato anche lui a costo zero ed è francese.

    Il gol arriva dopo un carambolone da calcio d’angolo con Biraghi sfortunato a deviare il colpo di testa di Martin Caceres. Due traverse e un palo tolgono la gioia della goleada alla Juventus, che poi subisce un po’ troppo nel finale, quando le gambe diventano pesanti e la mega-trasferta a caccia dei soldi indonesiani si fa sentire. Miracoloso Buffon in uscita su Paloschi. Curioso episodio a fine gara: 30 secondi prima del termine dell’incontro, l’allenatore clivense Corini si fa espellere per aver consegnato la palla a un suo giocatore con un calcio quando ancora non era uscita completamente fuori campo. Un episodio davvero unico.

    LaPresse

    La Roma risponde un’ora più tardi con una gran bella vittoria sulla Fiorentina tra le due principali contendenti al titolo dei bianconeri. Il primo gol è stato messo a segno da Nainggolan mentre il secondo è stato siglato nel finale da un imprendibile Gervinho. In mezzo tanto buon gioco e anche qualche intervento disperato dell’ottimo De Sanctis che ha evitato il pareggio parziale dei viola. Il campionato è iniziato come era terminato il precedente, con due squadre qualche gradino sopra le altre, che riescono a vincere anche quando la situazione è più complicata. Cosa succederà domani? Rimanete con noi per tutti gli aggiornamenti in tempo reale.