Mondiali 2014, i premi individuali: Messi, Pogba, Rodriguez e Neuer

Mondiali 2014, i premi individuali: Messi, Pogba, Rodriguez e Neuer
da in Calcio, Mondiali di calcio, Paul Pogba, Sport
Ultimo aggiornamento:
    Mondiali 2014, i premi individuali: Messi, Pogba, Rodriguez e Neuer

    Messi è il miglior giocatore di questi Mondiali 2014 in Brasile, James Rodriguez è la Scarpa d’Oro come capocannoniere con sei centri (e due partite in meno dei semifinalisti), Paul Pogba è il miglior giovane e infine Manuel Neuer è il Guanto d’Oro come miglior portiere. Sono questi i premi individuali decretati dalla FIFA al termine di questa edizione della Coppa del Mondo che ha visto la Germania uscirne vincitrice per la quarta volta nella propria storia. Sugli ultimi tre nomi niente da dire perché sono scelte condivisibili, ma sorge qualche dubbio sull’argentino che ormai sembra ricevere premi solo per il nome più che per quanto dimostrato sul campo.

    Germania campione del mondo per la quarta volta: Argentina battuta per 1-0

    Lo stesso Diego Armando Maradona ha affermato: “Non credo che Messi meriti il premio di miglior giocatore di questi Mondiali 2014“. Sconfessando dunque il suo potenziale erede. D’altra parte dopo i gironi eliminatori non ha più segnato nemmeno un gol e in semifinale così in finale non ha dato quasi nemmeno un lampo della propria classe. Per carità, bellissimi i gol del girone, soprattutto quello molto importante contro l’Iran e quelli contro Giappone e Nigeria (ripetiamo gli avversari, giusto per non farseli scappare a mente: Iran, Giappone, Nigeria), ma quando il gioco si è fatto duro, Lionel è rimasto confinato a un ruolo quasi da gregario. Basta il suo debutto e il decisivo assist a Di Maria contro la Svizzera agli ottavi di finale per essere decretato miglior giocatore di questi Mondiali?

    Paul Pogba sarà il giocatore del futuro della Francia? In realtà è già una colonna del presente: lo juventino ha vinto e convinto nelle gare in cui è stato schierato titolare o è subentrato ed è uscito con i suoi compagni solo contro la potenza tedesca. È sua la palma di migliore giocatore giovane di questa edizione, superando Depay e il connazionale Varane. Un’ennesima conferma che farà lievitare sensibilmente il costo del centrocampista che potrebbe rimanere a Torino oppure potrebbe essere venduto a peso d’oro al PSG o verso altri lidi. E Marotta gongola.

    James Rodriguez è la faccia pulita del talento giovane di questi Mondiali: probabilmente avrebbe meritato più lui di Pogba il premio ma dalla sua aveva già la Scarpa d’Oro come capocannoniere di queste edizioni con sei reti nonostante la sua Colombia sia uscita ai quarti di finale proprio contro i padroni di casa del Brasile. Il 23enne ora fa gola a parecchi club, si parla addirittura di un’offerta di 85 milioni del Real. Manuel Neuer è il Guanto d’Oro come miglior portiere del Mondiale vinto dalla sua Germania ed è un premio assolutamente meritato, anche se non hanno certo sfigurato i vari altri fenomeni come Keylor Navas e Sergio Romero, giusto per fare due nomi. Infine Fair Play Award alla Colombia che ha ricevuto solo 5 gialli.

    632

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CalcioMondiali di calcioPaul PogbaSport
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI