MotoGP Assen 2014, la gara: Marquez vince sotto la pioggia

da , il

    Il Gran Premio di Assen 2014 è stato spettacolare ed emozionante. Molti colpi di scena hanno scombussolato le carte in tavola e reso la gara entusiasmante. Pronti via e nel giro di ricognizione si abbatte un forte temporale. I piloti sono indecisi su quale assetto scegliere tra il bagnato e l’asciutto. Il tracciato, poco prima dell’inizio ufficiale, si presenta asciutto ma con diverse pozzanghere. Ogni pilota fa la propria scelta. Curiosa e in parte inspiegabile la decisione di Rossi. Il pilota di Tavullia decide di mantenere l’assetto da asciutto ma all’ultimo giro di ricognizione decide di rientrare ai box per cambiare la moto con quella da “bagnato”. Questa decisione lo fa retrocedere in ultima posizione. Il Gran Premio inizia e dopo appena 7/8 giri, la pista si asciuga completamente e i piloti corrono ai box per cambiare nuovamente la moto. Nella bagarre che ne scaturisce tutti i piloti si ritrovano in una lotta gomito a gomito. A vincere, ancora una volta, è Marc Marquez. Ottava vittoria e mondiale 2014 ormai in tasca. Ottima prestazione di Andrea Dovizioso che riporta la Ducati sul podio. In terza posizione chiude Dani Pedrosa. Aleix Espargarò, dopo la pole di ieri, si accontenta del quarto posto con la sua Yamaha. La rimonta di Valentino Rossi si completa col quinto posto finale. Male Jorge Lorenzo che non va oltre al tredicesimo posto finale.

    Ordine di arrivo:

    1.MARQUEZ M.Repsol Honda TeamLap 26

    2.DOVIZIOSO A.Ducati Team+6.714

    3.PEDROSA D.Repsol Honda Team+10.791

    4.ESPARGARO A.NGM Forward Racing+19.199

    5.ROSSI V.Movistar Yamaha MotoGP+25.813

    6.IANNONE A.Pramac Racing+29.003

    7.BAUTISTA A.GO&FUN Honda Gresini+30.882

    8.SMITH B.Monster Yamaha Tech 3+30.985

    9.CRUTCHLOW C.Ducati Team+44.031

    10.BRADL S.LCR Honda MotoGP+48.662

    11.PARKES B.Paul Bird Motorsport+51.863

    12.REDDING S.GO&FUN Honda Gresini+1:00.329

    13.LORENZO J.Movistar Yamaha MotoGP+1:04.641

    Le qualifiche

    Nelle qualifiche del Gran Premio di Assen, è Aleix Espargarò a conquistare la pole position. Il pilota, con la sua Yamaha Open, è stato il più veloce di tutti fermando il cronometro in 1:38.789. La sessione è stata ricca di colpi di scena per la pioggia caduta all’improvviso sul circuito olandese. A completare la prima fila ci sono le due Honda ufficiali di Marc Marquez e Dani Pedrosa. Col quarto tempo c’è l’ottimo Andrea Iannone, davanti ad un rinato Cal Crutchlow. Chi ha sofferto più del dovuto, sono state le due Yamaha ufficiali di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi. Lo spagnolo partirà dalla nona casella in griglia. Male anche Valentino Rossi che, imbottigliato nel traffico, non è andato oltre al dodicesimo posto. La Q2 è stata una sessione molto particolare ed avvincente. Con l’accensione del semaforo verde, è iniziata a scendere una forte pioggia che ha costretto i piloti ad una sorte di mini gara. Tutti hanno provato, nel primo tentativo, a trovare il giro veloce. Per questo motivo ci sono stati diversi sorpassi che hanno reso la qualifica elettrizzante. Valentino Rossi ha provato a superare gli avversari ma si è ritrovato imbottigliato nel traffico e non è andato oltre al dodicesimo tempo. Lorenzo e Rossi, domani in gara, dovranno avere una partenza perfetta per non perdere contatto dai due pilota della Honda. Bene le Ducati con tre piloti nella “top-ten”. Domani il meteo potrebbe scombussolare ancora i piani dei piloti e regalare una gara imprevista e spettacolare.

    Griglia di partenza:

    1.ESPARGARO A.NGM Forward Racing1:38.789

    2.MARQUEZ M.Repsol Honda Team+1.405

    3.PEDROSA D.Repsol Honda Team+1.943

    4.IANNONE A.Pramac Racing+1.997

    5.CRUTCHLOW C.Ducati Team+2.007

    6.SMITH B.Monster Yamaha Tech 3+2.029

    7.DOVIZIOSO A.Ducati Team+2.351

    8.BRADL S.LCR Honda MotoGP+3.193

    9.LORENZO J.Movistar Yamaha MotoGP+3.470

    10.BAUTISTA A.GO&FUN Honda Gresini+4.095

    11.ESPARGARO P.Monster Yamaha Tech 3+4.296

    12.ROSSI V.Movistar Yamaha MotoGP+4.836