Mondiali di calcio: i poster delle venti edizioni

Mondiali di calcio: i poster delle venti edizioni
da in Calcio, Mondiali di calcio, Olimpiadi, Sport
Ultimo aggiornamento:

    Ogni edizione dei campionati mondiali di calcio ha avuto il proprio poster celebrativo dell’evento. James Campbell Taylor, un noto graphic designer di Ney York, ha progetto di ridisegnare i poster ufficiali delle venti edizioni (compresa quella che si svolgerà in Brasile tra pochi giorni) dei campionati mondiali di calcio. La FIFA, l’organo internazionale di governo del calcio che si occupa dell’organizzazione della competizione, ha dato il benestare a questa particolare iniziativa. I Mondiali, insieme alle Olimpiadi, sono le uniche competizioni che avvicinano in modo esponenziale tutti i popoli. Dal 12 Giugno e per un intero mese, tutte le persone da ogni angolo del mondo, guarderanno le televisioni, ascolteranno le notizie e saranno concentrati su tutto ciò che accadrà sul suolo brasiliano. Per questo motivo la FIFA, ormai da moltissimi anni, sfrutta la pubblicità per implementare gli introiti dei Mondiali. Gadgets, palloni personalizzati, mascotte, poster e tanto altro sono utilizzati per incrementare l’audience della coppa.

    Nella nostra galleria fotografica potrete vedere i nuovi poster proposti da James Campbell Taylor. Per la prima edizione che si svolse nel 1930, in Uruguay, è stato scelto un bambino stilizzato che gioca a calcio sulla spiaggia con la scritta sullo sfondo : “Montevideo 13/30 Julio 1930”.Da quella neonata edizione ne sono passate altre 19 edizioni fino a quella che inizierà nei prossimi giorni sul suolo brasiliano. In questi nuovi poster sono state inserite delle immagini che hanno reso celebri i paesi ospitanti delle fasi finali.

    L’Italia, che ha ospitato la fase finale nel lontano 1934 e nelle “notte magiche” del 1990, ha due poster abbastanza originali. Per il ’34 sono stati scelti due calciatori durante una fase di gioco e la bandiera italiana di quel tempo ossia con lo stemma del Regno d’Italia. Nel ’90 invece è stato scelto un poster formato da una statua che è intenta a colpire un pallone Tango. Il motivo della decisione è da ricercare nella nostra storia fatta di monumenti e cultura.

    Il simbolo per Usa ’94 è La “classica” Statua della Libertà che impugna la coppa del Mondo con la mano destra.

    Molto particolare la scelta per il Mondiale del 2006 che ci ha visti trionfare nella famosa notte di Berlino. Il poster è formato da una serie di tre birre e una coppa del mondo. Al centro del poster la scritta in caratteri cubitali: “Deutschland”. Nell’ultima edizione, quella del Sudafrica dove la Spagna si è laureata campione del mondo, è stata inserita una tromba, molto simile alle vuvuzela che hanno caratterizzato il caloroso tifo locale, con delle “note musicali” composte dai nomi delle città che hanno ospitato le partite della fase finale. E per il Brasile 2014? L’immagine ritrae la sagoma di Pelè sfuocata intenta ad esultare dopo un gol. Nella nostra galleria fotografica potrete vedere tutti i nuovi poster disegnati da James Campbell Taylor.

    504

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CalcioMondiali di calcioOlimpiadiSport
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI