Giro d’Italia 2014, tappa 16: Quintana vince e conquista la Maglia Rosa

Giro d’Italia 2014, tappa 16: Quintana vince e conquista la Maglia Rosa
da in Altri Sport, Ciclismo, Giro d'Italia, Sport
Ultimo aggiornamento:

    Il colombiano Nairo Quintana della Movistar è la nuova maglia rosa del Giro d’Italia dopo la 16/a tappa del Giro d’Italia 2014 da Ponte di Legno a Val Martello di 139 km. Quintana ha staccato di 4’13″ la vecchia maglia rosa Rigoberto Uran della Omega Pharma Quick-Step. Quintana ha un vantaggio in classifica generale di 1’41″ sul connazionale Rigoberto Uran. Terzo l’australiano Cadel Evans a 3’21″ davanti al francese Pierre Rolland* a 3’26. Quinto il polacco Rafal Majka a 3’28″, sesto Fabio Aru a 3’34″

    17.30: Il colombiano Nairo Quintana della Movistar è la nuova maglia rosa del Giro d’Italia dopo la 16/a tappa del Giro d’Italia da Ponte di Legno a Val Martello di 139 km. Quintana ha staccato di 4’13″ la vecchia maglia rosa Rigoberto Uran della Omega Pharma Quick-Step. Terzo posto, a 1’13″, per il francese Pierre Rolland, davanti all’olandese Wilco Kelderman a 3’32″ e Domenico Pozzovivo, a 3’36″. Sesto Fabio Aru, a 3’40″. Domani è in programma la 17/a tappa, la Sarnonico-Vittorio Veneto di 139 km

    17.20: Nairo Quintana della Movistar ha vinto la 16/a tappa del Giro d’Italia da Ponte di Legno a Val Martello di 139 km. Il colombiano ha preceduto di 6″ sul traguardo di Val Martello il canadese Ryder Hesjedal della Garmin-Sharp

    17.10: 10 KM alla fine!

    17.00: 15 km all’arrivo, Ritardo della maglia Rosa sempre di 2 minuti.

    16.50: Il gruppo Maglia Rosa ora è a 1.42 secondi, mentre mancano un 20 km all’arrivo.

    16.40: In testa sono in quattro: Cataldo, Hesjedal, Rolland e Quintana.

    16.25: Il ritardo del gruppo sui battistrada è di 3 minuti ora.

    16.05: 1’02” è il vantaggio invece di Cataldo sui tre inseguitori: Dupont, Chalapud e Vuillermoz

    15.50: Bel vantaggio che ha preso Quintana anche se solo Izaguirre sta facendo l’andatura visto che Rolland (e Sicard), Hesjedal e Rabottini non danno dei cambi.

    15.40: Manca pochissimo all’inizio dell’ultima, decisiva, salita…

    15.25: I battistrada sono a 2 km dal GPM del passo dello Stelvio. Il ritardo del gruppo Maglia Rosa è di 1 minuti.

    15.15: I fuggitivi ora perdono tanto terreno. A 75 km dall’arrivo il gruppo è a 1 minuto.

    15.00: Dopo 60 km il ritardo del gruppo è di 2.26 minuti.

    14.45: Resta a 2’49” il gruppo maglia rosa, tirato in realtà dalla Movistar di Quintana.

    14.35: Sale lo svantaggio del gruppo maglia rosa che dista ora a 2’52” dai battistrada, la strada comincia a salire verso il secondo GPM

    14.25: RIcordiamo a questo punto la classifica della maglia rosa, aggiornata a stamattina: Uran 63h26’39”, +1’03” Evans, +1’50” Majka, +2’24” Aru, +2’40” Quintana, +2’42” Pozzovivo, +3’04” Kelderman, +4’47” Rolland

    14.15: Il ritardo ora del gruppo della Maglia Rosa è di 1.15 secondi.

    14.00: Chalapud ha l’onore di transitare per 1° sul Passo di Gavia; dietro di lui Arredondo 2° e Pantano 3°

    13.50: Il gruppo è distaccato di 40 secondi.

    13.40: Piccola fuga di tre corridori: si tratta di Chalapud, Arredondo e Pantano.

    13.30: In difficoltà Michele Scarponi.

    13.20: Al km 11 il gruppo è compatto.

    13.10: E’ partita regolarmente la 16/a tappa del Giro d’Italia, la Ponte di Legno-Val Martello di 139 km e 4300 metri complessivi di dislivello. Le condizioni meteo avevano messo in dubbio alcuni tratti del percorso, ma in mattinata la direzione della corsa ha dato il via libera. Se il tempo reggerà nelle prossime ore, la tappa, che si preannuncia durissima, toccherà Gavia e Stelvio, mitiche vette che richiamano imprese epiche nella storia del Giro. In conclusione, l’ascesa finale verso la Val Martello di 22,4 km, con pendenza media del 6,4% e massima di 14%. Dopo la giornata di riposo di ieri, si riparte dall’impresa di Fabio Aru a Montecampione: tra i più attesi de tappone c’è di nuovo il giovane sardo. In classifica generale resiste Rigoberto Uran, ma la frazione odierna potrebbe dare un importante scossone ai pianti alti. Il colombiano ha un vantaggio di 1’03″ su Evans e di 1’50″ su Majka. Aru (a 2’24″), Quintana (2’40″) e Pozzovivo (2’42″) non hanno certo l’intenzione di stare a guardare

    13.00: Fabio ARU è concentratissimo, insieme a Nairo Quintana un serio pericolo per la Maglia Rosa di Uran. Ma ora è tempo di dare voce alle montagne.

    12.50: E’ arrivata l’ora della partenza ufficiale. Un 167 sono partiti, non pervenuto BOASSON HAGEN.

    12.30: Buongiorno a tutti dalla redazione di Nanopress Sport. Sono Fabio PSOROULAS (Twitter: @fabiopso) e benvenuti alla tappa di oggi: da Ponte di Legno a Val Martello, di ben 139 km e tanta, tantissima salita. State con noi.

    Giro 2014 sale a Montecampione

    784

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Altri SportCiclismoGiro d'ItaliaSport
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI