Barcellona-Atletico Madrid 1-1: l’Atletico vince la Liga

da , il

    L'Atletico Madrid è campione di Spagna

    Il cielo di Barcellona si tinge di biancorosso. Nell’ultima giornata della Liga 2014, il big match tra Barcellona e Atletico Madrid valeva il titolo di campione. Le due squadre, divise da soli tre punti, sono arrivate a questa sorte di “finale” con l’intento di vincere. A spuntarla sono stati gli uomini di Diego Simeone che hanno dimostrato ancora una volta di essere una squadra di livello assoluto. Per l’Atletico Madrid è il decimo titolo di campione di Spagna della sua storia, a 17 anni di distanza dall’ultimo successo in campionato. A fine match, il pubblico di casa, ha applaudito la squadra di Simeone e fischiato i giocatori del Barcellona. Dopo anni di trionfi e coppe, per i blaugrana, il ciclo vincente è ufficialmente finito.

    La “finale” della Liga è stata ricca di colpi di scena ed emozioni. Non poteva essere altrimenti visto che durante questi 9 mesi di campionato, le tre migliori squadre di Spagna hanno lottato punto a punto ogni domenica. Pronti via e i due allenatori mischiano le carte. Fuori Neymar e Xavi nel Barca, Diego nell’Atletico. Passano solo 13′ minuti e il pubblico biancorosso trema. Il fuoriclasse Diego Costa, in allungo, si ferma e deve abbandonare il terreno di gioco. Per lui è il riacutizzarsi di un problema muscolare e probabilmente dovrà rinunciare alla finale di Champions del 24 Maggio contro il Real Madrid. Passano ancora una manciata di minuti e Simeone è costretto ad un altro cambio forzato. Fabregas entra duro su Arda Turan che lascia il campo malconcio. Dopo appena 20′ i Colchoneros han dovuto fare due sostituzioni. Al 34′ arriva la doccia fredda per i tifosi venuti da Madrid. Alves serve Messi che spalle alle porta, stoppa di petto. L’accorrente Alexis Sanchez, da posizione defilata, trova l’incrocio dei pali sorprendendo Courtois. Finisce il primo tempo e il Barcellona è campione di Spagna. Ad inizio ripresa i colchoneros de Madrid entrano in campo vogliosi di pareggiare. Dopo 2′, l’ex di turno David Villa, colpisce il palo. Qualche minuto più tardi, Godin svetta più in alto di tutti e infila alle spalle di Pinto. La testa di Godin risulterà decisa per spedire l’Atletico sul tetto di Spagna. Il Barcellona, dopo il gol subito, non ci sta e prova a trovare il pari. L’assedio blaugrana non porta a nulla però e al triplice fischio finale è tripudio Atletico. Per il Cholo Simeone è il quarto titolo conquistato in due stagioni e mezzo che allena l’Atletico. Ora per l’Atletico ci sarà la partita con la “P” maiuscola. Il derby contro gli odiati cugini del Real che varrà la Champions League 2014.