NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Sport da combattimento migliori e più efficaci: la classifica

Sport da combattimento migliori e più efficaci: la classifica
da in Arti marziali, Fitness, Sport, Discipline atletica, Palestre
Ultimo aggiornamento:

    In Europa, fino al decennio scorso, l’unico sport da combattimento conosciuto era la boxe. Il mito degli anni novanta era il campione del mondo Mike Tyson. Un altro sport seguito in quegli anni era il Wrestling, magari più sport cinematografico che veritiero, ma pur sempre sport spettacolare.
    Ora negli ultimi mesi e anni sta spopolando in tutte le palestre d’Italia, tanti nuovi sport che provengono dall’oriente.
    Ogni attività ha le sue regole, ha i suoi vantaggi e svantaggi nel corpo a corpo e questo sicuramente non è facile per determinare quale sia il migliore degli sport da combattimento.
    Per esempio la boxe, dove puoi usare solo le braccia per colpire il tuo avversario, ha lo svantaggio degli arti inferiori scoperti.
    Il pugilato però, è forse lo sport che maggiormente sa sfruttare la potenza e la coordinazione migliore per colpire con un pugno lo sfidante di turno.

    La variante Thailandese della Boxe è forse la l’arte migliore e completa tra quelle disponibili. Poter usare tutto il corpo, compresi i gomiti e le ginocchia, danno una forza d’urto importante che negli altri sport difficilmente si trova.
    Praticarla nel modo sbagliato però, potrebbe essere molto pericoloso sia per voi che per i vostri avversari. I colpi inferti arrecano diversi danni all’atleta che li riceve e se sferrati nel modo sbagliato causeranno problemi anche al vostro corpo.

    Il pugilato è lo sport da combattimento più conosciuto ed è forse il più semplice da apprendere. Si usano solo le braccia e se studiato e praticato nel modo giusto, può essere anche un’ottima arma da difesa. Sferrare un pugno nel modo giusto, manderà al tappeto il vostro aggressore senza aver nessun problema alla vostra persona.

    Un altro sport salito alla ribalta negli ultimi anni è la Kickboxing. Lo sport giapponese è un mix tra la boxe tradizionale e le arti marziali. Una volta apprese queste tecniche saprete sferrare calci e pugni potenti che stordiranno il vostro rivale.

    Questo sport è diventato famoso in Italia grazie al calciatore Zlatan Ibrahimovic. L’attaccante svedese, ex Milan e Inter, da ragazzo praticava questo tipo di arte marziale.

    Nel taekwondo si impara a fare acrobazie sensazionali con le gambe. Basti pensare a come il gigante Ibra riesca a portare le sue pesanti gambe fino a quasi 2 metri d’altezza. Questi gesti che a volte compie in campo, sono solo la base di questo incredibile sport.

    Il Kung Fu è l’arte marziale per eccellenza. Nata in Cina era usata come una vera e propria arma. La base dello sport è quello di saper usare ogni minimo muscolo come arma per sconfiggere il proprio avversario.
    Sono stati fatti moltissimi film sul Kung Fu e probabilmente è l’arte marziale di maggior successo di sempre.
    Un’altra arte marziale salita alla ribarlta è il Kendo Kote. Per praticare questo sport serve un’armatura e un bastone. Praticarla senza le dovute precauzione può essere anche mortale.

    557

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Arti marzialiFitnessSportDiscipline atleticaPalestre
    PIÙ POPOLARI