Jan Gunnar Solli e l’ammonizione più stupida di sempre

da , il

    L'ammonizione più stupida del mondo

    Come rovinare una partita perfetta: il giocatore norvegese Jan Gunnar Solli della squadra di seconda divisione Hammarby si è meritato un’ammonizione per quello che si può a ragione considerare il fallo più stupido mai visto su un campo da calcio. Che cosa ha combinato? A pochi minuti dal 90′ e sul punteggio di 5-0 per la propria squadra contro i poveri rivali del Degerfors, il ragazzo ha pensato bene di mostrare al pubblico un trucco, un trick da street football. Ricevuta una palla alta e morbida dal compagno sulla fascia, ha evitato l’intervento dell’avversario nascondendosi la sfera sotto la maglietta e poi proseguendo la corsa tra lo stupore generale. L’arbitro Lars Olsson era lì a pochi metri e non ci ha pensato troppo su: fischio, fioco fermo e cartellino giallo per Jan che ha anche ricevuto insulti a grappolo dai rivali, che si sono sentiti giustamente presi in giro.

    Molti si sono chiesti il perché dell’ammonizione, forse per un tocco di mano? No, più semplicemente ha impedito all’avversario di contrastarlo trattenendo il pallone in modo irregolare. No, non è finita poi come in Levante vs Villareal con la punizione alla Holly e Benji dall’esito disastroso che ha portato addirittura alla sconfitta nell’azione successiva, all’ultimo minuto. Qui lo score è rimasto 5-0, però ci possiamo immaginare come l’allenatore abbia lavato la testa all’imprudente giocatore. Che però ora è diventato una star del web, osannato come un genio. O anche come un completo imbecille.