Pagelle Serie A 2013/14: il 33esimo turno

da , il

    Pagelle Serie A 2013/14: il 33esimo turno

    Pronti con le pagelle della Serie A 2013/14: è vero manca ancora la partita clou ossia quella della capolista Juventus contro l’Udinese questa sera ore 20.45, tuttavia si è visto tanto spettacolo e una pioggia di gol in questa 33esima giornata con la terza posizione del Napoli e la quarta della Fiorentina che sembrano ormai impossibili da modificare: se anche dietro rimangono poche speranze per il Catania, il campionato sarà tutto da seguire per l’assegnazione dei posti in Europa League. Anzi, il posto: la sesta piazza della Serie A è diventata uno scontro tra un gruppetto di squadre mica male, con il Milan che è ritornato prepotentemente in auge. Vediamo tutti i voti.

    Iniziamo proprio dal Milan che batte per uno a zero il Catania in casa: nonostante giocasse contro l’ultima in classifica i rossoneri hanno faticato non poco a trovare il vantaggio con Riccardo Montolivo e a portarsi a casa la quarta vittoria consecutiva. Bene il risultato, non bene il gioco. Voti: Milan 6.5, Catania 6.

    Bella vittoria della Roma sull’Atalanta: i giallorossi dimostrano di essere in palla e pimpanti e segnano tre gran bei gol, soprattutto il secondo e terzo frutto di scambi stretti e precisi. Arriva anche poi il gol della bandiera di un’Atalanta comunque protagonista di un ottimo campionato. Voti: Roma 7.5, Atalanta 5.5.

    Napoli batte Lazio con un risultato netto 4-2 ma con un predominio non altrettanto netto, visto che è passata in svantaggio per prima e poi ha rischiato anche nel finale prima della tripletta di Higuain. La difesa balla ancora troppo, sarà il primo punto da migliorare nel 2014/15. Voti: Napoli 7, Lazio 6.

    Fiorentina a valanga sul Verona che perde 5-3 in casa ma non gioca affatto male come il risultato potrebbe suggerire. Al contrario sta dimostrando di poter tornare a proporre lo spettacolo che i tifosi si erano abituati ad assistere nel girone di andata. Certo, non questa domenica… Voti: 7.5 per la Fiorentina, 6 per il Verona.

    L’Inter batte 4 a 0 la Sampdoria a Genova, ma deve ringraziare un super Handanovic autore di una serie impressionante di parate miracolose. Il risultato è abbastanza bugiardo, perché la Samp non è certo stata travolta. Brutto comportamento, infantile, di Icardi che prima subisce una altrettanto inguardabile non stretta di mano da parte di Maxi Lopez (Perché? Per via di Wanda Nara) poi esulta in modo beffardo due volte sotto la curva degli ex-tifosi. Voti Inter 7, Sampdoria 6.

    Pareggio tra Bologna e Parma che fa sicuramente meglio ai primi che ai secondi. Al gol di Cherubin risponde Palladino con una bella girata al volo di sinistro. Voti 6.5 per entrambi. Un ottimo Paloschi sigla una tripletta fenomenale per regalare i tre punti salvezza al Chievo Verona contro il Livorno nello scontro per la permanenza in Serie A. Voti 7.5 per il Chievo, 5 per il Livorno contestato duramente dai tifosi. L’arbitraggio merita 3. Anche Sassuolo-Cagliari finisce 1-1, un punto che premia gli isolani. Voti 6 per entrambi.

    Infine Torino e Genoa con Gilardino che illude i rossoblu a cinque minuti dalla fine, ma i granata sono in una condizione soprattutto mentale molto solida e – sospinti da un tifo incredibile – prima pareggiano con un gran gol di Immobile e poi chiudono i conti all’ultimo secondo con un pazzesco gol di Cerci. Voti: Torino 7.5, genoa 6.