Champions League: Bayern 3-1 allo United, Koke elimina il Barcellona

da , il

    La notte di Champions League regala un’altra serata magica. Dopo il Chelsea e il Real Madrid, sono il Bayern Monaco e l’Atletico Madrid a completare il quadro delle semifinaliste. Il Bayern Monaco di Pep Guardiola vince contro il Manchester United e accede alla semifinali. La squadra tedesca gioca bene ma va sotto al 57′, per un gol del terzino Evra. La qualificazione si fa difficile ma passano solo due giri d’orologio e Mandzukic fa 1-1. La squadra di Moyes mantiene il fortino intatto e cerca di colpire in contropiede con Valencia. Al 68′, arriva il raddoppio del Bayern col suo bomber di coppe, Muller che ribadisce in rete un traversone. Lo United fa fatica e a 14′ dalla fine, è ancora il Bayern Monaco a segnare e chiudere il match con Robben. Finisce cosi 3-1 per i bavaresi. Fuori il Manchester che chiude il suo ciclo vincente.

    Il “derby” spagnolo è una partita tutta corsa e grinta. L’Atletico parte fortissimo e nei primi dieci minuti, fa un gol e colpisce due pali. Al 4′, dopo una bella azione corale dei biancorossi, è Koke a spedire la palla alle spalle di Pinto. Il Barca è in difficoltà e qualche minuto più tardi potrebbe capitolare. L’ex David Villa colpisce, prima un palo poi una traversa, e mantiene in vita i suoi ex compagni. Il Barcellona prova a reagire e va vicinissimo al pareggio con un colpo di testa di Messi che, da buona posizione, spedisce fuori. Ad inizio ripresa è Xavi a sbagliare il gol del pareggio. L’Atletico si chiude a riccio e prova a colpire in contropiede. La partita corre via fino al triplice fischio finale. L’Atletico ritrova la semifinale di Champions dopo 40 anni. Per il Barcellona non arriva la settima semifinale di fila e abbandona la competizione.

    LA VIGILIA DEL RITORNO DEI QUARTI DI FINALE:

    Dopo la bellissima notte di Champions di ieri sera, che ha visto qualificarsi il Chelsea e il Real Madrid, ecco un’altra affascinante serata europea. Al Vicente Calderon di Madrid, andrà in scena Atletico Madrid-Barcellona. I padroni di casa vogliono eliminare il Barcellona e continuare nel loro percorso di crescita conquistando la semifinale della Champions. I due club stanno battagliando (insieme al Real) per la conquista della Liga e questa sfida potrebbe essere aperta a qualsiasi risultato. A Madrid, sognano il passaggio del turno e confidano in uno stadio esaurito che spinga i Colchoneros all’impresa. Dall’altra parte, il super Barcellona di Messi, Neymar e Iniesta, confida di riuscire a scardinare il fortino biancorosso e conquistare l’ennesima semifinale della sua storia recente. A Monaco di Baviera, dopo il pareggio dell’andata, sono sicuri di aver in tasca il passaggio del turno. Lo United proverà a togliere questa sicurezza ai campioni in carica, puntando sulla propria storia ricca di successi e trionfi. Se gli inglesi dovessero essere eliminati e, considerando la distanza in campionato dal quarto posto, dovrebbero dire addio alla Champions League dopo 18 anni consecutivi.

    Atletico Madrid-Barcellona

    La vigilia è stata infuocata, come del resto sarà la partita. Il Barca si è subito lamentato con la Uefa per la lunghezza eccessiva dell’erba del Calderon, pretendendo il taglio e l’innaffiatura a fine primo tempo. Secondo i blaugrana, l’Atletico Madrid avrebbe volutamente fatto crescere l’erba per rendere difficoltoso il fraseggio catalano. La Uefa ha dato ragione al Barcellona per quanto riguarda l’altezza dei ciuffi d’erba (obbligando l’Atletico al “taglio”), non sulla innaffiatura. Insomma, le due squadre si temono, si rispettano e proveranno in ogni modo a qualificarsi. Per quanto riguarda le formazioni, l’Atletico Madrid potrebbe fare a meno del suo terminale d’attacco, Diego Costa non al meglio. In rampa di lancio per sostituirlo ci sarà l’ex di turno, David Villa. Anche Arda Turan non dovrebbe essere della partita e per sostituirlo, Diego Simeone, sta pensando al giovane Adrian. Gli ospiti vogliono vincere e qualificarsi. Il Tata Martino sembra intenzionato a mettere, dalla mediana in su, una squadra tutta fantasia e qualità. Dentro quindi Xavi, Iniesta, Fabregas, Neymar e l’extraterrestre Leo Messi. In porta ci sarà, come nella gara d’andata, Pinto che sostituisce l’infortunato Victor Valdes.

    PROBABILI FORMAZIONI:

    ATLETICO MADRID (4-4-2): Courtois; Juanfran, Miranda, Godin, Filipe Luis; Raul Garcia, Gabi, Tiago, Koke; Villa, Adrian. All.: Simeone.

    BARCELLONA (4-3-3): Pinto; Dani Alves, Bartra, Mascherano, Jordi Alba; Xavi, Busquets, Iniesta; Neymar, Messi, Fabregas. All.: Martino.

    ARBITRO: Webb (ING).

    Bayern Monaco-Manchester United

    A Monaco si ripartirà dall’ 1-1 dell’andata. Il Bayern vuole andare avanti e continuare a vincere. Guardiola, dopo aver sollevato al cielo già tre coppe in questa stagione (Bundesliga, Mondiale per club e Supercoppa Europea), vuole continuare a collezionare titoli e provare a migliorare il “triplete” della passata stagione vinto dal suo predecessore. Dentro quindi tutti i migliori giocatori disponibili. A centrocampo per sostituire lo squalificato Schweinsteiger, dovrebbe giocare il capitano Lahm col conseguente inserimento, dell’ex Genoa, Rafinha come terzino destro. In attacco, il tridente: Robben, Gotze e Ribery agirà alle spalle della “boa” Mandzukic. Gli inglesi pensano alla storia per provare a superare il muro tedesco. Servirà una vittoria o un pareggio con gol per qualificarsi alle semifinali. Gli uomini di Moyes in Premier sono lontani 7 punti dal quarto posto dell’Arsenal e, in caso di sconfitta questa sera, potrebbero dire addio alla Champions dopo 18 anni consecutivi. Senza Van Persie, il tecnico scozzese si affida ad un Rooney non al meglio a supporto di Welbeck. Kagawa sarà il fulcro del gioco inglese, mentre Valencia proverà con la sua velocità a mettere in difficoltà la difesa bavarese. La difesa dello United sarà composta da Jones, Ferdinand, Vidic e Evra. Per gli inglesi, Guardiola è uno più di uno spauracchio, e vorrebbero fargli uno sgambetto dopo le finali perse contro di lui a Roma e Wembley.

    PROBABILI FORMAZIONI:

    BAYERN MONACO (4-2-3-1): Neuer; Rafinha, Boateng, Dante, Alaba; Lahm, Kroos; Robben, Goetze, Ribery; Mandzukic. All.: Guardiola.

    MANCHESTER UNITED (4-2-3-1): De Gea; Jones, Ferdinand, Vidic, Evra; Fletcher, Carrick; Valencia, Rooney, Kagawa; Welbeck. All.: Moyes.

    ARBITRO: Eriksson (SVE).