Pagelle Serie A 2013/14: 31esima giornata

Pagelle Serie A 2013/14: 31esima giornata
da in Calcio, Fiorentina, Inter, Juventus, Milan, Serie A, Sport
Ultimo aggiornamento:
    La furia del Napoli mette KO una Juve stanca

    Come non iniziare da Napoli vs Juventus per la pagella della Serie A 2013/14? Il 31esimo turno ha visto infatti il big match del San Paolo tra i primi e terzi della classifica e i ragazzi di Benitez hanno scontitto per 2 a 0 i rivali allenati da Conte. Un risultato che non racconta appieno il divario visto questa sera dato che i partenopei hanno attaccato in modo massiccio e organizzato per tutta la partita, mentre i bianconeri hanno tirato in porta due volte (in modo per nulla pericoloso) dimostrandosi lenti, fuori forma e anche un po’ svogliati. Le urla di Conte nello spogliatoio si sono sentite fino a Castellammare di Stabia. Voti: 7.5 per il Napoli, 5 per la Juventus. Scopriamo tutti gli altri voti. La nostra copertina la merita Toni.

    Già perché l’azzurro ha siglato una doppietta importantissima per il Verona: gli scaligeri hanno vinto 3 a 0 contro il Genoa e hanno ripreso a respirare dopo una serie di partite sofferte e deludenti. In tribuna c’era Prandelli e ha applaudito al centroavanti che sembra davvero in forma Mondiale. La classifica è davvero corta per l’Europa League e il Verona può ancora sperare. Brutto arresto per il Genoa, che ne esce con le ossa rotte. Voti: Verona 7.5, Genoa 5.

    La Roma ha vinto 2 a 0 contro il Sassuolo con gol ancora una volta di Destro e prima rete per Bastos in pieno recupero. Tre punti che avvicinano i rossoneri alla Juve. Garcia continua a sperare nel miracolo e sognare non costa niente ed è pure lecito. D’altra parte i suoi uomini sono affamati e motivati. Voti: 7 per la Roma, 5 per il Sassuolo.

    L’anticipo aveva sorriso ancora una volta al Milan, vittorioso per 3 a 0 contro il Chievo Verona. Kakà super star con una doppietta che lo porta definitivamente nel cuore dei tifosi. I ragazzi di Seedorf sono in un buon momento e potrebbero sperare nel colpaccio finale, un colpo di coda che profuma d’Europa.

    Ma è sempre pericoloso cedere a facili entusiasmi. Voti: 7.5 per il Milan, 5.5 per il Chievo.

    Atalanta sempre più in alto e non soffre di vertigini: i bergamaschi vincono anche contro il Bologna e strappano applausi. De Luca e Estigarribia piazzano due reti in quattro minuti per chiudere la pratica senza troppo affanno. Voti: 5 per il Bologna, 8 per l’Atalanta.

    Partita ricca di emozioni quella tra Lazio e Parma con un botta e risposta firmato da Lulic vs Biabiany e Klose vs… Ciani con l’autogol, poi al 93esimo Candreva fa esplodere l’Olimpico (chi c’era), mentre gli emiliani devono leccarsi ancora una volta le ferite. Voti: 7.5 per la Lazio, 6 per il Parma.

    Partita scialba e senza troppe emozioni tra Sampdoria e Fiorentina che non si fanno male e terminano 0 a 0 con un punto ciascuno che non fa male, ma non fa nemmeno bene a nessuno. Voto 6 a entrambe

    Bel Toro vince contro il Cagliari e fa esultare la metà granata del capoluogo piemontese. Ora in classifica ha sei punti dall’Inter quinta (con una partita in meno), sarà un finale di stagione tutto da godersi per scoprire chi andrà in Europa e chi dovrà accontentarsi della mezza classifica. Voti: Torino 7, Cagliari 5.

    616

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CalcioFiorentinaInterJuventusMilanSerie ASport
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI