Eva Henger a Verissimo sul caso Monte: ‘Dire la verità non è reato’

Ospite della puntata di sabato 10 febbraio 2018 di Verissimo, Eva Henger torna a parlare delle accuse rivolte a Francesco Monte sull'utilizzo di droghe leggere a L'Isola dei famosi 13. L'ungherese ribadisce di aver detto la verità e spiega a Silvia Toffanin quanto accaduto al figlio Riccardino quando era ancora minorenne.

da , il

    Eva Henger a Verissimo sul caso Monte: ‘Dire la verità non è reato’

    Eva Henger è ospite di Verissimo nell’appuntamento del 10 febbraio 2018 per parlare, ancora una volta, del caso Monte e di quanto accaduto nelle ultime settimane a L’Isola dei famosi 13. L’ungherese, nel confronto con Silvia Toffanin, spiega il suo punto di vista, svelando anche i precedenti privati che l’hanno spinta a comportarsi in un determinato modo.

    ‘Dire la verità, può essere con una tempistica sbagliata, non è un reato’ – ha dichiarato Eva Henger nel salotto di Verissimo, consapevole di quanto la sua posizione sia molto scomoda in questi ultimi giorni. La denuncia in diretta tv sull’ipotetico uso di droghe leggere da parte di Francesco Monte prima dell’approdo dei naufraghi sulle spiagge dell’Honduras, continua ad avere una certa risonanza mediatica, ma l’ex concorrente del reality show di Canale 5 pare non abbia alcuna intenzione di ridimensionare i termini utilizzati.

    Leggi anche: Striscia la notizia, Eva Henger fuori onda: ‘Francesco Monte? Lo dovevano arrestare’

    Eva Henger continua ad accusare Francesco Monte

    Nel salotto di Silvia Toffanin, dunque, Eva Henger ribadisce di aver raccontato solo la verità e continua a lanciare precise accuse contro Francesco Monte.

    ‘Fumare canne e mettere in pericolo le altre persone è reato’ – ha asserito la ex naufraga, ammettendo che alla base del suo atteggiamento ci sia una motivazione personale legata a quanto successo al figlio Riccardo.

    La Henger, tuttavia, è certa che lo scetticismo espresso da molte persone nei confronti delle sue accuse pubbliche derivi dal suo passato e dalla sua professione come ex attrice a luci rosse.

    ‘Certo che c’entra il mio passato. Ci sono pregiudizi nei miei confronti’ – ha sostenuto Eva, prima di concentrarsi sulle vicende che hanno visto coinvolto il figlio anni addietro.

    Leggi anche: Isola 13, Eva Henger: ‘Per Francesco Monte ho rischiato il carcere’

    Eva Henger, l’uso di droghe da parte del figlio Riccardo: ‘Un vero incubo’

    Come già emerso pochi giorni dopo l’accusa di Eva Henger contro Francesco Monte, l’ungherese ha avuto delle brutte esperienze con le droghe leggere poiché il figlio Riccardo ne ha fatto uso ed è stato beccato dai carabinieri.

    L’ex naufraga ha raccontato ciò che è successo a Verissimo: ‘Un giorno Riccardino venne fermato dai carabinieri mentre stava comprando della marijuana da una persona straniera’ – ha spiegato – ‘I carabinieri mi chiamarono perché all’epoca lui era minorenne’.

    La situazione fece soffrire molto Eva Henger: ‘Per quel fatto fu assegnato per un periodo ai lavori socialmente utili. Ora Riccardino ha 23 anni e da quattro è pulito, ma quel periodo è stato un incubo per me’.

    L’ungherese, dunque, ha ribadito che rivivere quella esperienza l’ha spinta a reagire in un modo oggi colpevolizzato da tutti: ‘Quindi, vedere un altro ragazzo avere gli stessi atteggiamenti di mio figlio mi ha fatto male, non volevo rivivere la stessa situazione, volevo vivere una bella esperienza’.

    Leggi anche: Francesco Monte a Verissimo: ‘Mi sento vittima di un’ingiustizia’