Dolores O’Riordan morta a causa di un’overdose di Fentanyl

Quella della leader dei Cranberries è una morte non sospetta, causata da un potente oppiaceo: rimane da capire se il Fentanyl, causa della morte di Dolores O'Riordan (ma anche di Prince e Michael Jackson), sia stato preso volontariamente o accidentalmente in dose così massiccia da uccidere

da , il

    Dolores O’Riordan morta a causa di un’overdose di Fentanyl

    Dolores O’Riordan morta a causa di un’overdose di Fentanyl, potente analgesico responsabile anche delle morti di Michael Jackson e Prince e oppiaceo. Le morti per droga – secondo i dati dei quotidiani americani – sono state 60.000 nel 2016, e di queste molte sono dovute al farmaco che avrebbe ucciso la O’Riordan o a suoi derivati/simili. Ad accertare le cause della morte della voce dei Cranberries l’autopsia svolta subito dopo la morte e gli esami tossicologici.

    La morte di Dolores O’Riordan è una morte non sospetta, causata da un potente oppiaceo: rimane da capire se questo sia stato preso volontariamente o meno in dose massiccia.

    La leader dei Cranberries morta per overdose

    La causa della morte della O’Riordan è stata svelata dal Santa Monica Observer: per il quotidiano americano, fermo restando che gli esami non sono finiti, l’ipotesi più probabile è quella di un avvelenamento da Fentanyl.

    Il farmaco, un potente analgesico oppiaceo cento volte più forte della morfina, è stato trovato dalla polizia nella camera dell’albergo di Londra dove la cantante è stata trovata morta il 15 gennaio del 2018.

    Il Fentanyl è usato anche come droga ed è molto diffuso negli Stati Uniti, dove dal 2013 ad oggi le morti a causa di questo farmaco sono salite del 540%: secondo i dati del NY Times, nel 2016 ci sono state 60.000 morti per orverdose, e la grande maggioranza di queste sono state proprio causate dall’oppiaceo.

    LEGGI: Dolores O’Riordan: le cause della morte ‘non sono sospette’

    La polizia: ‘La morte di Dolores O’Riordan non è sospetta’

    L’inchiesta sulla morte di Dolores O’Riordan è stata aggiornata al 3 aprile 2018, quando tutti gli esami tossicologici avranno un risultato: la polizia ha comunque ribadito che la morte della leader dei Cranberries ‘non è sospetta‘.

    Da sottolineare che la causa della morte di O’Riordan è ad oggi non ufficiale: non solo resta ancora da chiarire se l’overdose sia stata accidentale o voluta dalla cantante, ma manca ancora il rapporto tossicologico, che sarà stilato solo alla fine di tutti gli esami e dell’arrivo dei relativi risultati.