Fabrizio Frizzi: le sue condizioni sono buone ma ‘la battaglia non è finita’

A tre mesi dall'ormai noto malore, come sta Fabrizio Frizzi? Le sue condizioni sono buone ma, come racconta lui stesso, il cammino verso la completa guarigione non è ancora terminato. Ma intanto è tornato a pieno regime alla conduzione de L'Eredità.

da , il

    Fabrizio Frizzi: le sue condizioni sono buone ma ‘la battaglia non è finita’

    Come sta realmente Fabrizio Frizzi? Le condizioni di salute del popolare conduttore, rientrato in pianta stabile a L’Eredità, tengono da tempo sulle spine i suoi numerosissimi fan, che non si sono ancora del tutto riavuti dallo spavento per il malore che l’ha colpito lo scorso 23 ottobre, costringendolo al ricovero d’urgenza in ospedale. Come detto, Frizzi è tornato al timone del suo programma mostrando di essersi ripreso piuttosto bene, ma prima di considerarlo guarito del tutto bisognerà ancora attendere perché, come ha specificato lui stesso, ‘la battaglia non è ancora finita’.

    Di che ‘battaglia’ si tratti non è dato saperlo, visto che sulle origini del malore di Fabrizio Frizzi il conduttore e la sua famiglia hanno giustamente chiesto e ottenuto il massimo rispetto della privacy (i giornali hanno parlato di lieve ischemia). Ora però, a tre mesi dal serio malessere, Frizzi si è finalmente ‘aperto’ raccontando a TV Sorrisi & Canzoni qualcosa in più su ciò che gli è capitato: ‘Quel giorno di ottobre mi è precipitata la vita, ma le grandi paure rendono tutte le cose più importanti’.

    Il rischio di perdere tutto ha fatto maturare in Fabrizio Frizzi, le cui condizioni migliorano giorno dopo giorno ma non sono ancora tali da poterlo definire guarito al 100%, una maggior consapevolezza sulla maniera in cui va affrontata la vita: ‘Ho sempre avuto la gioia di vivere e di godere la vita momento per momento, e questa brutta esperienza non ha fatto altro che confermare quello che già sapevo: la vita va goduta, perché non sai mai quello che succede domani’.

    Già, che succederà domani? Il presentatore de L’Eredità è chiaro: ‘Sono pronto a lottare come un leone e un giorno, se e quando vincerò questa battaglia, magari racconterò nei dettagli cosa mi è successo. Per il momento posso solo dire di esser stato fortunato perché quando mi sono sentito male ero con tanta altra gente: se fossi stato da solo non so come sarebbe finita’.

    Oggi finalmente possiamo rivedere Fabrizio Frizzi in TV, ma per il resto il conduttore preferisce non sbilanciarsi: ‘Tre o quattro giorni a settimana li occupo per registrare in tutta calma le puntate de L’Eredità, ma per il resto non sono ancora in grado di andare in giro senza essere ‘restaurato’ e quindi con molta umiltà me ne sto a casa con la mia famiglia e combatto la battaglia quotidiana. Non che mi vergogni a farmi vedere con i segni dovuti alle terapie che ho fatto, però preferisco per ora starmene un po’ protetto, perché bisogna ricominciare a esporsi solo quando si sta bene per davvero’.

    E speriamo che accada molto presto.