Elisabetta Canalis: ‘Sogno di tornare in Italia, ma mio marito non guadagnerebbe come negli Stati Uniti’

Dalle molestie alla sua vita americana, la showgirl si confessa e rivela un desiderio: ‘Di certo non voglio invecchiare negli Stati Uniti. Se mio marito avesse le stesse possibilità di guadagno in Italia ci trasferiremmo subito’, spiega Elisabetta Canalis, che a Los Angeles ha una palestra con l’ex collega di siparietto Maddalena Corvaglia

da , il

    Elisabetta Canalis: ‘Sogno di tornare in Italia, ma mio marito non guadagnerebbe come negli Stati Uniti’

    Elisabetta Canalis vorrebbe tornare in Italia, visto che le mancano il cibo, gli amici e i parenti, ma anche la dimensione a misura d’uomo e la possibilità di camminare da un posto all’altro. Il problema è che il marito della showgirl, Brian Perri, non guadagnerebbe come in America, quindi per il momento la Canalis rimane dove sta.

    Mi occupo di mia figlia e della palestra che ho aperto con Maddalena Corvaglia’: questa la vita semplice di Elisabetta Canalis in America, ma la showgirl, potesse, tornerebbe di corsa in Italia.

    Canalis: ‘Con Brian Perri ci trasferiremmo subito in Italia se…’

    In realtà ad impedire il ritorno di Elisabetta Canalis – che vedremo in tv, su Raidue, dall’8 e fino al 29 gennaio 2018 con Le Spose di Costantino – sono… i soldi.

    Di certo non voglio invecchiare negli Stati Uniti. Se mio marito, Brian Perri, avesse le stesse possibilità di guadagno in Italia ci trasferiremmo subito’, la confessione della showgirl a Il Giornale.

    LEGGI: Elisabetta Canalis incinta del secondo figlio da Brian Perri?

    Canalis: ‘La mia vita americana’

    La Canalis spiega che in America si occupa di Skyler e gestisce la palestra aperta con l’ex collega velina Maddalena Corvaglia, struttura che dà tante soddisfazioni, e che negli Stati Uniti ci sono molte agevolazioni per i bambini e le mamme rispetto all’Italia.

    Per la showgirl, la società americana è impostata e improntata sulla famiglia più di quella italiana e che le americane diventano madri prima delle italiane e hanno mediamente più figli, quindi, tra le altre cose, negli Usa ci sono molti locali kids-friendly, pensati per i bambini.

    Questo, detto che anche in Italia i servizi e le opportunità di svago per i bambini non mancano, come dimostrano anche i villaggi di Babbo Natale (incluso quello che la Canalis ha visitato con la figlia).

    Non solo la showgirl confessa che, ogni volta che torna a Milano, è così emozionata da passare le notti insonni, ma spiega che dell’Italia le mancano cibo, parenti e amici, ma anche la dimensione a misura d’uomo e la possibilità di camminare da un posto all’altro.

    Questo perché le strade di Los Angeles sono delle autostrade e Canalis vive in macchina e passa da un garage all’altro. ‘E poi, diciamolo: l’Italia ha un’anima, Los Angeles meno’, sostiene la showgirl.

    LEGGI: Elisabetta Canalis criticata su Instagram perché torna a lavoro da mamma

    Canalis e le molestie: ‘Si generalizza troppo’

    Al momento l’ex velina e il marito non pensano di allargare la famiglia – ‘Poi, ovviamente, se arrivasse saremmo felici…’ – non esiterebbe a dire di sì al Festival di Sanremo 2018 condotto da Claudio Baglioni, e dice la sua anche sui molteplici casi di molestie.

    Per Canalis, le molestie vanno punite, ma bisogna anche distinguere tra molestie, abusi e complimenti espliciti. ‘Diversamente – conclude – rischiamo che nessun uomo corteggi più una donna’.