Alessandro Greco: ‘Con mia moglie tre anni di castità per poterci sposare’

‘Abbiamo scelto la castità assoluta, io e Beatrice. Tre anni, fino a quando Dio si è manifestato a noi in tutta la sua bellezza con l'arrivo dell'annullamento’: è il retroscena di Alessandro Greco e di sua moglie Beatrice Bocci, in passato sposata a un omonimo del conduttore e alle prese con un annullamento lungo e sofferto

da , il

    Alessandro Greco: ‘Con mia moglie tre anni di castità per poterci sposare’

    Alessandro Greco e la moglie Beatrice Bocci sono rimasti casti per tre anni prima di potersi sposare in chiesa. La … ‘colpa’ è di Alessandro Greco, un omonimo del conduttore con la quale la Bocci era sposata prima di incontrare l’attuale marito: il divorzio ha avuto svariati intoppi fin quando, durante un viaggio a Medjugorje, la coppia non ha incontrato un frate che ha chiesto loro un fioretto.

    ‘Avete questo vostro desiderio viscerale? Dimostratelo a Dio in qualche modo’. Abbiamo scelto la castità assoluta, io e Beatrice’. È la confessione di Alessandro Greco a Diva e Donna.

    Greco e Bocci: ‘Un legame speciale’

    Il conduttore spiega che il suo rapporto con la moglie Beatrice (di professione showgirl, sposata civilmente nel 2008 e poi in chiesa nel 2014) è stato speciale fin dall’inizio.

    Un dono di Dio’, dice Greco, ricordando tra l’altro che la moglie era stata sposata a uno che si chiamava come lui.

    Proprio questo ha ritardato le nozze in chiesa, infatti Greco definisce l’annullamento delle prime nozze una storia dura e molto sofferta, con impedimenti pazzeschi e risposte negative.

    Greco e Bocci: le nozze dopo 16 anni (e tre di castità)

    Dopo le prime nozze, civili nel 2008, l’annullamento è arrivato dopo 16 anni, quando la coppia – confessa il conduttore – aveva perso le speranze.

    Alla fine però, Alessandro Greco e Beatrice Bocci hanno coronato il loro sogno d’amore: i due si sono sposati nel 2014, nella loro parrocchia di Montevarchi con dodici sacerdoti come gli apostoli, ma la storia ha un retroscena, appunto quello della castità.

    L’annullamento – con il conseguente via libera alle nozze – è infatti arrivato poco tempo dopo tre anni di castità: durante un viaggio a Medjugorje un frate ha detto alla coppia di dimostrare a Dio il desiderio viscerale di sposarsi, di qui la scelta della castità assoluta.

    Tre anni, fino a quando Dio si è manifestato a noi in tutta la sua bellezza con l’arrivo dell’annullamento’, conclude Greco.