Antonella Elia icona gay: ‘Mi fa tanto piacere, ma mai avuto avance da donne e mi dispiace’

Antonella Elia si racconta a tutto tondo: dall'essere considerata icona gay fino alla sua ultima esperienza a Pechino Express. La ex ragazza di Non è la Rai, schietta e sincera, ammette inoltre di non essere affatto soddisfatta delle ultime proposte televisive e di non voler tornare sul piccolo schermo se non per qualcosa che la faccia sentire a suo agio.

da , il

    Antonella Elia icona gay: ‘Mi fa tanto piacere, ma mai avuto avance da donne e mi dispiace’

    Reduce dal secondo posto a Pechino Express 6 e dal suo 54esimo compleanno, Antonella Elia si racconta: da icona gay – considerata tale per motivi che le sono ancora sconosciuti – fino alla sua carriera televisiva, proseguita poi nei teatri dove si è affermata come ottima attrice. Sempre senza peli sulla lingua e un po’ fuori dalle regole, la ex ragazza di Non è la Rai si è concessa a tutto tondo.

    ‘So solo che vado più d’accordo con i gay, che con gli eterosessuali’ – ha confermato Antonella Elia, considerata una delle icone gay del mondo dello spettacolo – ‘Mi sento più capita e meno giudicata’, ha continuato nell’intervista a gay.it, senza nascondere di non essere a conoscenza dei motivi per cui il mondo omosessuale la consideri un simbolo. La Elia resta, tuttavia, un personaggio da scoprire e i suoi punti di vista su alcuni casi sono da conoscere: dal pensiero sulle molestie nel mondo del cinema fino ai motivi che l’hanno spinta ad allontanarsi dalla tv.

    Leggi anche: Pechino Express 6: Antonella Elia piange e litiga con Achille Lauro

    Antonella Elia sul caso molestie: ‘Con me gli uomini sono protettivi’

    E, proprio in merito al caso sulle molestie sollevatosi prima in America e poi in Italia, Antonella Elia ha ammesso di non essere mai stata vittima di avances da parte di uomini di potere.

    ‘Gli uomini, nei miei confronti, sono più protettivi, che qualsiasi altra cosa’ – ha spiegato – ‘Non so se esserne così felice, bonariamente parlando, ma molestie, o avances, io non ne ho mai avute. Corteggiamenti, sì, tanti, ma niente di così compromettente’.

    La Elia, però, si ‘rammarica’ di qualcosa che ancora manca nella sua vita: le avances da parte di una donna.

    ‘Vorrei sapere cosa si prova davanti a certe lusinghe ma, ahimè, non sono mai arrivate’ – ha scherzato – ‘Chissà, magari, un giorno capiterà anche quest’altra cosa’.

    Antonella Elia sul ritorno in tv: ‘L’apparizione ‘no sense’ non mi interessa’

    Intanto, dopo averla vista ritornare sul piccolo schermo con Pechino Express – ‘E’ stato un incontro d’amore, un’esperienza meravigliosa’ – in tanti si auguravano di poter ritrovare Antonella Elia in televisione.

    Per l’attrice, però, le proposte degli ultimi tempi pare non sono soddisfacenti: ‘Mi hanno insegnato che in Tv non si va per farsi vedere, ma che al contrario ci si va solo se si ha qualcosa da raccontare’.

    ‘Il mio lavoro è un lavoro artistico e l’apparizione ‘no sense’, così, tanto per, non mi interessa’ – ha continuato l’attrice con tono rigido – ‘[…]Il ragionamento ‘devi farti vedere, perché altrimenti sparisci’ scusate, ma non fa per me. La tv non può e non deve più essere il contenitore di tanti disgraziati alla ricerca di un’identità’.

    Ad oggi, dunque, i programmi che la Elia guarda in tv sono davvero pochi – ‘Vedo Fazio e lo trovo davvero fantastico’ – e le proposte del momento non la allettano particolarmente – ‘Oggi che sono sicuramente più matura, prima di accettare qualsiasi invito ci penso sempre un bel po’. Scelgo sempre in base all’ambiente in cui posso sentirmi a mio agio’.