Che tempo che fa, Giuseppe Tornatore: ‘Le molestie a Miriana Trevisan? Ho la coscienza a posto’

Ospite di Che tempo che fa del 26 novembre 2017, Giuseppe Tornatore ha avuto modo di difendersi dalle accuse di molestie rivoltegli da Miriana Trevisan. Il cineasta siciliano si è detto estraneo alla vicenda e ha puntato il dito contro alcuni organi di stampa che accusano senza dare il diritto di replica.

da , il

    Che tempo che fa, Giuseppe Tornatore: ‘Le molestie a Miriana Trevisan? Ho la coscienza a posto’

    Nel salotto di Che tempo che fa, Giuseppe Tornatore ha avuto modo di replicare alle accuse di molestie che Miriana Trevisan gli ha rivolto nelle ultime settimane. Il regista siciliano si è difeso ai microfoni di Fabio Fazio, ritenendosi assolutamente estraneo alla vicenda e puntando il dito contro alcuni organi di stampa che operano senza ‘riconoscerti il diritto al contraddittorio’.

    ‘Io ho la coscienza a posto’ – ha spiegato Giuseppe Tornatore in merito alle accuse di molestie denunciate da Miriana Trevisan in una recente intervista. Ospite di Fabio Fazio nella puntata del 26 novembre 2017, il cineasta siciliano ha finalmente avuto diritto di parola e, dopo aver discusso ampiamente della sua carriera e dei suoi progetti lavorativi, non si è potuto esimere dal replicare alle insinuazioni della ex ragazza di Non è la Rai che ha rivelato di aver subito delle molestie dal regista durante un incontro per il film Il pianista sull’oceano.

    Leggi anche: Miriana Trevisan accusa Giuseppe Tornatore, il regista si difende: ‘Agirò nelle sedi competenti’

    Giuseppe Tornatore: ‘Una mattina scopri di essere uno che non conosci’

    Il regista premio Oscar, dunque, si è detto assolutamente estraneo alla vicenda e tranquillo sulla situazione venutasi a creare.

    ‘Questo incidente non mi ha generato amarezze o particolari sofferenze’ – ha spiegato Tornatore che, invece, si è detto assolutamente stupito perché questa esperienza gli ha permesso di vivere ‘una dimensione che non conoscevo’.

    ‘Una mattina ti svegli e scopri di essere un mostro, un molestatore’ – ha continuato il regista di Baarìa dipinto, nelle ultime settimane, come ‘un violentatore, uno che non conosci’.

    Con estrema pacatezza, dunque, Giuseppe Tornatore ha spiegato le sensazioni provate dopo le accuse di molestie rivoltegli da Miriana Trevisan, puntando il dito contro i ‘metodi di alcuni organi di stampa che non seguono regole ortodosse’.

    ‘Scrivono che sei un assassino senza ricorrere al contraddittorio, poi tu ti difenderai se lo vorrai’ – ha tuonato Tornatore in riferimento al modo in cui le notizie vengono veicolate – ‘Questo è un metodo mostruoso, inaccettabile’.

    Miriana Trevisan su Twitter: la replica a Giuseppe Tornatore

    Sintonizzata su Rai 1, Miriana Trevisan ha ascoltato attentamente le parole di Giuseppe Tornatore che si è discolpato da qualunque accusa di molestia ritenendosi totalmente estraneo ai fatti.

    ‘Anch’io la mattina dopo mi sono svegliata credendo di essere sbagliata in un mondo che mi voleva convincere di essere nel giusto’ – ha sentenziato la showgirl, ribadendo di essere stata vittima di attenzioni insistenti da parte del regista siciliano.

    A dare man forte alla Trevisan, è intervenuta su Twitter anche Asia Argento: ‘Io invece mi sono svegliata il giorno dopo cosciente di essere nel giusto in un mondo completamente sbagliato, pericoloso, terrificante’.

    Leggi anche: Asia Argento: ‘Harvey Weinstein ha violentato anche me, ho taciuto per paura’