Mara Venier molestata da un politico: ‘Ci provò ma gli dissi che aveva capito male’

Episodio inedito raccontato da Mara Venier, molestata da un importante politico 25 anni fa, anche con la complicità di due suoi amici. Zia Mara ha rivelato anche un altro fatto, molto grave, accadutole quando era una bambina.

da , il

    Mara Venier molestata da un politico: ‘Ci provò ma gli dissi che aveva capito male’

    25 anni fa è accaduto un episodio inquietante, non l’unico, nella vita di Mara Venier, molestata da un politico ‘molto importante’ addirittura con la complicità di un paio di suoi amici. Anche zia Mara, quindi, entra nell’elenco di star italiane e internazionali che, approfittando del clima favorevole creatosi dopo lo scoppio dello scandalo Weinstein, hanno deciso di vuotare il sacco raccontando i soprusi, le avances moleste e in qualche caso addirittura le violenze subite nel corso della loro carriera da parte di personaggi potenti del mondo dello spettacolo, e non solo.

    ‘Se avessi denunciato tutti quelli che mi sono ‘zompati’ addosso per provarci, avrei riempito le galere’, ha raccontato Mara Venier al settimanale Oggi, ‘Invece ho reagito, ho anche dato due ceffoni quando sono serviti, e me ne sono andata’. Proprio come accadde quel giorno di 25 anni fa a casa di un politico: ‘Fui invitata a cena a casa di questo politico molto importante, insieme con due amici e altre dieci persone. A fine cena, lui mi disse: ‘Vieni a vedere i miei quadri?’. Io ci andai, ma quando tornammo in sala da pranzo scoprì che gli altri, anche i miei due amici, non c’erano più: si erano messi tutti d’accordo per farci rimanere soli! Ma gli dissi: ‘Guarda che hai capito male’, e me ne andai’.

    Mara Venier, conduttrice tra le più amate della TV, ebbe il coraggio di rifiutare le avances nonostante l’amicizia (chiamiamola così…) di quel politico potesse agevolarle la carriera: ‘Ma non ero arrabbiata con lui, tanto l’avevo messo a posto in un attimo, ma con gli amici che mi avevano tradita. All’epoca ero più giovane, non avevo ancora ottenuto il pieno successo e quel politico avrebbe potuto dare una svolta alla mia vita. Eppure andai via’.

    Nel corso dell’intervista Mara Venier ha poi raccontato un altro episodio, ancor più grave, capitatole quando era una bambina: ‘È un episodio della mia infanzia che non ho mai raccontato neanche ai miei genitori. Lo rivelo soltanto ora, rimproverandomi di non aver mai avuto il coraggio, in 60 anni, di dirlo ai miei: una volta un pedofilo iniziò a masturbarsi davanti a me, avrei potuto e dovuto farlo arrestare’.

    Alla fine Mara Venier, molestata da un politico e, come abbiamo visto, non solo da lui, ha detto la sua sulle numerose testimonianze di attrici e aspiranti tali che nelle ultime settimane hanno svelato il sottobosco di abusi e molestie del mondo dello spettacolo: ‘Stiamo assistendo a un’ondata di denunce, ricordi e segnalazioni molto composita in cui però si sta perdendo un po’ la distinzione tra i vari episodi che la compongono: a mio parere, infatti, un conto sono gli stupri, un conto le molestie sessuali e un altro quelle che io chiamo ‘avances esuberanti’.

    Però, a dirla tutta, anche quella raccontata dalla Venier, a casa del politico, più che una molestia sembra un’avance esuberante, come la definisce lei. Che ne pensate?