Giorgio Gori difende la Domenica In di Cristina e Benedetta Parodi: ‘Andrà meglio’

Ospite di Faccia a Faccia, Giorgio Gori non ha potuto esimersi dal commentare la Domenica In condotta da Cristina e Benedetta Parodi. Certo che la situazione del contenitore domenicale di Rai 1 migliorerà, il marito e cognato delle conduttrici ha ammesso che lo show ha delle lacune che, presto, verranno colmate.

da , il

    Giorgio Gori difende la Domenica In di Cristina e Benedetta Parodi: ‘Andrà meglio’

    Ospite di Faccia a Faccia, Giorgio Gori ha parlato anche di tv e della Domenica In condotta da Cristina e Benedetta Parodi. L’ex direttore di Canale 5, nonché rispettivamente marito e cognato delle conduttrici, non ha avuto remore nell’ammettere che il contenitore domenicale di Rai 1 necessiterebbe di qualche modifica: intanto, l’ultimo appuntamento del 29 ottobre 2017 con la trasmissione pare sia stato un vero e proprio flop in termini di ascolti.

    Pur consapevole, dunque, della crisi in cui versa la Domenica In di Cristina e Benedetta Parodi, Giorgio Gori si è detto ottimista sull’evoluzione dello show domenicale. ‘La richiesta della Rai è quella di fare un programma di intrattenimento leggero e mi sembra che sia fatto con gusto’ – ha commentato il guru della comunicazione e fondatore della società Magnolia, certo che le sorti del programma miglioreranno. Al momento, però, pare che la domenica di Rai 1 sia proprio in alto mare, battuta dagli ascolti record che Barbara D’Urso registra settimanalmente e che diventano quasi impossibili da battere.

    Leggi anche: Fabrizio Del Noce: ‘Domenica In deprimente, Benedetta Parodi non può fare tv’

    Giorgio Gori: ‘Vera complicità tra Cristina e Benedetta Parodi’

    Interrogato sulla sigla di Domenica In – forse ritenuta ‘imbarazzante’ da Giovanni Minoli – Giorgio Gori ha tentato di glissare sulla domanda sottolineando quanto le sorelle Parodi siano affiatate.

    ‘Si vogliono molto bene, c’è una complicità vera!’ – ha esclamato il sindaco di Bergamo, incalzato dal conduttore Giovanni Minoli che, però, gli chiedeva se una sigla simile sarebbe stata mai scelta per un suo ipotetico programma.

    ‘Secondo me, è una cosa ironica’ – ha ribattuto Gori, spiegando che il tentativo della Rai fosse quello di creare un programma leggero e divertente.

    ‘Andrà meglio’ – ha proseguito il marito di Cristina Parodi, ottimista sui prossimi risultati di Domenica In e certo che la moglie e la cognata abbiano fatto bene ad accettare la proposta di Viale Mazzini.

    Domenica In, il flop di Rai 1

    In attesa che i consigli di Giorgio Gori vengano messi in pratica da Cristina e Benedetta Parodi, Domenica In continua a registrare un vertiginoso calo di ascolti.

    La puntata andata in onda domenica 29 ottobre 2017 è stata la più ‘disastrosa’ dal punto di vista dell’auditel: solo il 9,3% con 1.523.000 spettatori contro il 12,2% e i 2.176.000 di Domenica Live.

    In attesa che le cose possano cambiare e che Rai 1 possa rivedere Domenica In dando una nuova impronta allo show, non resta che prendere atto che – almeno per il momento – Mediaset continua a mantenere il primato grazie a Barbara D’Urso.

    Leggi anche: Claudio Lippi, il ritorno a Domenica In e l’accusa contro Paolo Bonolis e Paola Perego