Maurizio Ferrini oggi: ‘Ho sofferto la fame per aver detto troppi no’

L'amara confessione in TV di Maurizio Ferrini, oggi molto lontano dai successi di Quelli della notte e della signora Coriandoli: 'Ho sofferto la fame per aver detto troppi no. Se rifiuti le proposte di persone importanti poi rimani da solo'.

da , il

    Maurizio Ferrini oggi: ‘Ho sofferto la fame per aver detto troppi no’

    Che fine ha fatto Maurizio Ferrini? Oggi il comico romagnolo, lanciato da Renzo Arbore a Quelli della notte, ha 64 anni ed è da tempo lontano dalla TV dopo il successo raggiunto negli anni ’80 e ’90 grazie ai personaggi dell’eccentrico rappresentante di pedalò della ‘Cesenautica’ (col quale si fece conoscere proprio nel programma di Arbore) e della signora Emma Coriandoli, esilarante parodia della casalinga media italiana, interpretata prima a Domenica In e poi in ben tre edizioni di Striscia la Notizia. In quegli anni Ferrini si era distinto anche come attore (memorabile il ruolo del cinico Armando nel film Compagni di Scuola di Carlo Verdone) e sembrava avviato a una lunga e proficua carriera nel mondo dello spettacolo, prima di iniziare progressivamente ad allontanarsi sia dal piccolo che dal grande schermo, sparendo quasi del tutto dai radar della popolarità a parte l’effimera partecipazione a L’Isola dei Famosi 2005, dove giunse peraltro secondo.

    Ma perché ne stiamo parlando proprio oggi? Perché dopo anni di oblio Maurizio Ferrini è ricomparso improvvisamente a Il Sabato Italiano, il talk show di Rai 1 condotto da Eleonora Daniele, dove ha ripercorso la sua storia raccontando i motivi che l’hanno spinto ai margini del mondo dello spettacolo nonostante l’innegabile talento.

    ‘Se dici no a persone importanti rimani da solo e ha un caro prezzo perché, se non vai in televisione e al cinema, non ti chiamano’ ha spiegato Maurizio Ferrini in TV, ‘Quindi iniziano gli anni dove ho anche sofferto la fame, sono stato abbandonato’. Una confessione shock che ha sconvolto il pubblico in studio e quello a casa, perché nessuno s’immaginava che il popolare comico si fosse ridotto così, addirittura a ‘soffrire la fame’ proprio come il collega Marco Della Noce, l’ex ‘meccanico della Ferrari’ di Zelig che qualche giorno prima aveva pure lui svelato di attraversare un difficilissimo periodo a livello economico.

    ‘Ci sono poche persone che mi hanno aiutato e mi sono state vicine in questi anni’, ha poi continuato Ferrini, ‘E se non sono crollato del tutto lo devo soprattutto alla fede che ho molto forte: ho viaggiato per varie religioni e sono tornato sulle rive del Tevere al cattolicesimo, a Dio e Gesù, che sono la stessa cosa e mi hanno molto aiutato’.

    Fortunatamente per Maurizio Ferrini oggi le cose vanno un pochino meglio e la scorsa estate ha portato in giro un ironico spettacolo di cabaret sulla Romagna e sulla sua famosa ospitalità, mentre l’anno prima ha pubblicato il libro ‘…O no?’ in cui narra la storia di Politico De Lirio, comunista romagnolo che nel ’91, dopo la fine del PCI, va a Cuba per consegnarsi ai cubani.