Harry Styles ‘molestato’ durante un concerto, i fan lo difendono

Imprevisto fuori programma al concerto losangelino di Harry Styles, 'molestato' da una spettatrice (o da uno spettatore) dalle mani decisamente troppo lunghe. Gli altri fan dell'ex One Direction non hanno gradito questa mancanza di rispetto ribadendolo sui social con l'hashtag #RespectHarry.

da , il

    Harry Styles ‘molestato’ durante un concerto, i fan lo difendono

    Se l’è vista brutta il povero Harry Styles, ‘molestato’ da una fan (o da un fan, dalle immagini non si capisce bene) nel bel mezzo di un concerto. È successo all’Hollywood Bowl di Los Angeles, durante la manifestazione We Can Survive 2017: l’ex One Direction stava cantando una delle sue hit, Kiwi, quando si è avvicinato alla prima fila del pubblico per sentire il contatto con la sua gente. Ma probabilmente non si aspettava che il ‘contatto’ andasse un po’ oltre il limite consentito, perché una mano galeotta gli ha afferrato i ‘gioielli di famiglia’…

    Proprio così: tra le tanti mani protese verso il corpo di Harry Styles in concerto a Los Angeles, quasi tutte per toccargli innocentemente le gambe e le braccia, una più ‘birichina’ delle altre è andata dritta sulle parti intime del cantante britannico, costringendolo ad allontanarsi con fare infastidito. Benché il cantante non si sia pubblicamente lamentato del fattaccio, sui social sono partite numerose manifestazioni di solidarietà nei suoi confronti raggruppate sotto l’hashtag #RespectHarry.

    In effetti, visto che si parla tanto e giustamente (sottolineiamo: giustamente) di molestie verso le donne, è bene ribadire che anche un uomo, sebbene ricco e famoso, può provare fastidio se qualcuno gli palpeggia le zone off limits senza il suo consenso. Ed è proprio quello che è accaduto ad Harry Styles, come si vede nei tanti video che stanno girando in rete e che sono subito diventati virali.

    Tra i tanti messaggi di sostegno ad Harry Styles, cantante che dopo la dipartita (definitiva? Ancora non si sa) dai One Direction ha pubblicato un bell’album solista da cui sono stati estratti i singoli di successo Sign of the Times e Two Ghosts, abbiamo letto ‘Tutto ciò fa immensamente schifo, non dovrebbe mai succedere, né a Harry né a nessun’altro’, ‘Ma qualcuno ha afferrato il concetto che è un essere umano o sono l’unica?’, ‘Harry merita rispetto: si sarà sicuramente sentito violato, sono disgustata’, ‘Harry è una persona non uno stupido oggetto’, ‘Non si toccano le parti intime senza il consenso di Harry, anche questo è abuso sessuale’ e così via.

    Ricordiamo che Harry sarà presto in Italia, esattamente il prossimo 10 novembre, per un attesissimo concerto all’Alcatraz di Milano. Speriamo che le fan italiane si dimostrino più rispettose nei suoi confronti e che non ci tocchi leggere sui giornali del giorno dopo la notizia di Harry Styles molestato un’altra volta!