House of Cards: set chiuso dopo una sparatoria in cui sono morte tre persone

Paura sul set della nota serie House of Cards nel Maryland, a causa di una sparatoria messa in atto da un uomo che ha aperto il fuoco contro i suoi colleghi di lavoro, uccidendone tre.

da , il

    House of Cards: set chiuso dopo una sparatoria in cui sono morte tre persone

    A causa di una sparatoria nei pressi del set di House of Cards, lo stesso è stato chiuso per motivi di sicurezza e sono state sospese le riprese per alcune ore. La sparatoria ha scosso la cittadina di Edgewood, nel Maryland, dove un 37enne che risponde al nome di Radee Labeeb Prince ha fatto fuoco contro i suoi colleghi di lavoro, uccidendone tre e ferendo almeno altre quattro persone. Dal momento che l’omicida ha poi tentato la fuga proprio all’interno della zona dove è allestito il set cinematografico di House of Cards, la polizia ha deciso di mettere in sicurezza il posto.

    Qualche ora dopo l’intervento della polizia il set è stato di nuovo aperto, e l’ufficio stampa di Netflix ha rilasciato un comunicato ufficiale per tranquillizzare i fan della serie televisiva, raccontando cosa era accaduto.

    La produzione ha confermato che al momento della sparatoria sul set di House of Cards era presente l’attrice Robin Wright, ovvero Claire Underwood, la protagonista femminile della serie tv. Non era invece presente l’altra star del telefilm: Kevin Spacey, l’attore che interpreta il ruolo del protagonista principale (Frank Underwood).

    Fortunatamente non ci sono state conseguenze per le altre persone impegnate sul set delle nuove puntate della sesta stagione di House of Cards – che verrà trasmessa nel 2018 – mentre il bilancio della sparatoria avvenuta a circa un miglio di distanza è purtroppo di tre persone morte e 4 feriti.