Domenica Live, Marco Predolin: ‘Sono il classico uomo italiano e non mi vergogno’

Ospite della puntata del 9 ottobre 2017 di Domenica Live, Marco Predolin si è confrontato con gli ospiti di Barbara D'Urso difendendosi dalle accuse di omofobia. Ribadendo con forza il suo pensiero, l'ex concorrente del GF VIP 2 si è dichiarato il 'classico uomo italiano' che scoppia a ridere nel vedere due uomini che si baciano o vestiti in modo eccentrico.

da , il

    Domenica Live, Marco Predolin: ‘Sono il classico uomo italiano e non mi vergogno’

    Barbara D’Urso ha ospitato a Domenica Live Marco Predolin che, dopo l’espulsione dal Grande Fratello VIP 2, ha scelto il salotto domenicale di Canale 5 per continuare a discolparsi dalle accuse di omofobia. La discussione tra il presentatore e gli altri ospiti in studio, però, è stata tutt’altro che pacifica e Predolin ha continuato a definirsi una persona non razzista il cui pensiero corrisponde a quello del ‘classico uomo italiano’.

    Sono il classico uomo italiano e non me ne vergogno’ – ha urlato Marco Predolin a Eva Grimaldi, ospite di Domenica Live insieme a Alessandro Cecchi Paone e ad un parterre ricco di personaggi pubblici pronti a puntare il dito contro l’ex concorrente del GF VIP 2. Il conduttore, però, non ha ritrattato sul pensiero riguardo il mondo gay, ma ha ribadito il suo concetto su coloro che ostentano la propria omosessualità rendendosi – a suo dire – ridicoli e scatenando la risata di chi li circonda e li osserva.

    Leggi anche: GFVip, Marco Predolin squalificato dalla casa per la bestemmia in diretta

    Eva Grimaldi contro Marco Predolin: ‘Sei sessista!’

    Accusato di essere rimasto indietro agli anni Ottanta, quando i gay venivano ghettizzati e indicati per strada, Marco Predolin è finito al centro di un dibattito infuocato nel salotto di Domenica Live.

    ‘Ho 66 anni e da quando sono bambino la gente fa queste affermazioni e ride’ – ha esordito l’ex concorrente del GF VIP 2 rispondendo alle critiche di Cecchi Paone e di Riccardo Signoretti.

    ‘Ho già chiesto scusa in tutti i modi’ – ha proseguito Predolin, tornando a ribadire che ‘se vedo due con la barba che si baciano, sorrido’.

    Il pensiero del presentatore, quindi, continua ad essere il medesimo e Marco, interrogato da Eva Grimaldi, non ha avuto remore nel sostenere che la vista di due donne che si baciano lo disturba meno di due uomini.

    ‘Sono uomo: due donne che si baciano sono affari loro’ – ha esclamato Predolin, orgoglioso di essere considerato ‘il classico uomo italiano’: ‘Ma devo essere crocifisso perché uomo?’.

    Il pensiero dell’ospite di Domenica Live, quindi, è chiaro e preciso: ‘Sono stanco di essere crocifisso per questa storia: non sono omofobo. Rispetto tutte le forme di amore, ma se vedo qualcuno vestito in maniera ridicola io rido’.

    Leggi anche: Grande Fratello VIP 2, Marco Predolin accusato di omofobia: il web si scatena

    Marco Predolin chiede scusa per la bestemmia

    Il processo a Marco Predolin è proseguito, poi, con la discussione sulla bestemmia pronunciata nella Casa del GF VIP che ha causato la sua espulsione dal reality show di Canale 5.

    A confortarsi su quanto accaduto c’era anche Paolo Brosio che, in collegamento con Domenica Live, ha invitato tutti al perdono e chiesto a Predolin un confronto diretto con la Chiesa.

    L’ex concorrente del GF VIP 2, dunque, ha chiesto scusa ribadendo di non essere a conoscenza dell’etimologia del termine ‘mannaggia’, erroneamente abbinato alla Madonna in un momento goliardico vissuto all’interno della Casa.